Costo della vita Trentino più cara

1 voto
image_pdfimage_print

Codacons rincaro a famiglia: Nel 2017 in Trentino Alto Adige si sono spesi 535 Euro in più rispetto alla Basilicata (701 contro 166 Euro).

Redazione

 

Costo della vita Trentino più caraIl costo della vita per i cittadini italiani non è affatto uniforme sul territorio e presenta differenze fortissime a seconda della regione di residenza. Lo afferma il Codacons, che ha elaborato i dati Istat stilando la classifica regionale del caro-spesa.

Nel 2017 l’istituto di statistica certifica una inflazione media in Italia pari al +1,2%, ma in alcune regioni i prezzi di beni e servizi sono cresciuti a ritmo più sostenuto, con il Trentino Alto Adige che registra il picco dell’1,9%, seguito da Liguria e Toscana con l’1,5% – spiega il Codacons – Al contrario Basilicata e Marche fanno registrare una inflazione ben al di sotto della media nazionale, rispettivamente del +0,7% e + 0,9%. Una situazione che si sta confermando anche nel 2018, come attestano gli ultimi dati sull’inflazione di gennaio diffusi pochi giorni fa dall’Istat.

Ed è così che nel 2017, tenendo conto anche della spesa media annuale per consumi rilevata dall’Istat nelle varie regioni, la famiglia tipo residente in Trentino Alto Adige ha speso ben 535 euro in più rispetto ad una famiglia residente in Basilicata (701 euro contro 166 euro), a causa della crescita più sostenuta dei prezzi di beni e servizi.

Costo della vita Trentino più cara. Sul podio delle regioni più care d’Italia si piazzano al secondo posto la Toscana, con una stangata per famiglia media pari a +508 euro nel 2017, e la Lombardia con +438 euro a nucleo su base annua, contro una media nazionale pari a +364 euro a famiglia.  (  https://codacons.it/  )

 

    Redazione
 (26/02/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini