Operai stradali al concorso con domande per ingegneri

2 votes
image_pdfimage_print

Concorso per operai stradali ma domande per ingegneri? Quale il senso di una simile richiesta? Non è affatto chiaro, evidentemente. Di qui la necessità di dettagliati chiarimenti.
di Claudio Civettini

 

Operai stradali al concorso con domande per ingegneriConcorso per operai stradali ma domande per ingegneri? Errore, concorso definito o tentativo di umiliazione? Quali i criteri di selezione, quali le indicazioni e quali i test sottoposti alle centinaia di concorrenti?

Un concorso degno di questo nome deve basarsi su dei presupposti. Uno di questi concerne la corrispondenza tra i requisiti richiesti ai candidati e l’effettiva necessità di questi requisiti rispetto alla finalità selettiva che il concorso stesso si pone.

Un concorso per insegnanti di lingua italiana, per fare un esempio, non ha senso che richieda una laurea in ingegneria, così come un concorso per docenti di fisica non ha senso che richieda una conoscenza specifica in psicologia. Ovvietà, si dirà. In effetti. Peccato che non sia sempre così.

Lo dimostra il caso di un recente concorso pubblico per operai stradali in Trentino con le domande della seconda prova – secondo quanto riportato dai media locali – che si confacevano più alle competenze che possiede un geometra se non un ingegnere, rispetto a quelle di un operaio stradale. Un quesito di ben 15 punti, per esempio, chiedeva di calcolare il peso del ferro necessario per effettuare un’opera, mettendo dinnanzi ai candidati un problema ben superiore alle loro capacità.

Quale il senso di una simile richiesta? Non è affatto chiaro, evidentemente. Di qui la necessità di dettagliati chiarimenti per ottenere i quali si va a completare, con i necessari quesiti, l’atto ispettivo. Con la finalità non soltanto, come detto, di ottenere spiegazioni su passaggi concorsuali – quelli poc’anzi riportati – che paiono incomprensibili, ma anche per evitare il ripetersi di simili situazioni, che non fanno altro che mettere inutilmente a disagio degli aspiranti lavoratori ai quali viene richiesto ciò che esula dalle loro competenze

Presentata Interrogazione al Presidnete della Giunta Porvinciale

    Cons. Claudio Civettini
         (22/03/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini