Paul Gasser è il nuovo Presidente della Fondazione Haydn

0 voti
image_pdfimage_print

Paul Gasser è il nuovo Presidente della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento per il prossimo quinquennio (2018-2022). “Sono consapevole della grande responsabilità che comporta guidare una realtà come la Fondazione”.
Redazione

 

Paul Gasser è il nuovo Presidente della Fondazione Haydn
Chiara Zanoni e Paul Gasser

Sarà l’altoatesino Paul Gasser a presiedere il nuovo board della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento per il prossimo quinquennio (2018-2022). Il CdA ha ratificato il cambio della guardia ai vertici dell’ente, con l’entrata in carica di Gasser quale nuovo Presidente della Fondazione , su indicazione della Regione Trentino – Alto Adige, e l’elezione alla vicepresidenza di Chiara Zanoni (in rappresentanza della Provincia Autonoma di Trento), già Presidente della Fondazione dal 2013 al 2017.

Rimangono confermati nel board Felix Resch e Sonia Carli, designati rispettivamente dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dal Comune di Trento, mentre di nuova nomina è Paolo Vanoni, direttore Strategia e Finanza di Alperia, in rappresentanza del Comune di Bolzano. Rinnovato anche il collegio dei Revisori dei Conti, composto ora da Lorenza Saiani (Presidente), Sonia Rossi e Patrick Bergmeister.

Il neo-presidente è un appassionato di musica e segue con molto interesse l’attività artistica dell’ente culturale, che dal 2015 oltre alla gestione dell’attività sinfonica dell’Orchestra Haydn organizza anche la Stagione d’Opera regionale e il Festival Bolzano Danza.
 «Sono consapevole della grande responsabilità che comporta guidare una realtà come la Fondazione Haydn, primo ente musicale della Regione» – ha dichiarato Paul Gasser. «Sono molto felice per questo nuovo incarico e lieto di poter mettere a disposizione le mie esperienze manageriali per dare continuità e nuovi impulsi all’Istituzione. Un impegno che intendo portare avanti con il supporto del CdA e con la collaborazione di tutta la struttura organizzativa della Fondazione Haydn. Nei primi 100 giorni del mio mandato ho intenzione di entrare nelle dinamiche dell’ente: già ora, dopo i primi incontri, posso dire che intravedo nuove forme di coinvolgimento del settore privato. E nei prossimi mesi mi impegnerò assieme al CdA della Fondazione per elaborare le linee strategiche per il prossimo quinquennio».

La nomina di Paul Gasser a nuovo Presidente della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento per i prossimi cinque anni si accompagna a quella di Chiara Zanoni a Vicepresidente del CdA, secondo il principio di avvicendamento tra Trento e Bolzano.

Nel proseguire il proprio impegno nel nuovo ruolo, Chiara Zanoni si è detta “certa della proficua collaborazione che si potrà da subito instaurare con il Presidente Gasser, valorizzando al meglio le competenze di ciascuno e rafforzando ulteriormente il lavoro di squadra costruito negli ultimi anni”. Ha poi ricondotto a “innovazione” e “radicamento territoriale” due punti di forza fondamentali dell’azione promossa dal CdA sotto la sua presidenza, senza peraltro sottacere “lo sforzo compiuto per affrontare le criticità registrate sul fronte finanziario”. È stato “un merito di tutte le componenti della Fondazione aver saputo reagire a queste difficoltà in maniera lucida e celere, permettendo così alla Regione di deliberare già nello scorso dicembre il piano di rientro quinquennale per il ripianamento del deficit registrato nel 2016”.

Paul Gasser è nato a Vandoies nel 1959. Dopo gli studi al Liceo Classico di Brunico si è laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Verona. Ha iniziato l’attività lavorativa presso la Banca Popolare di Bressanone per assumere nel 2001 il ruolo di Vice Direttore e Responsabile dell’Area Banche della Federazione Cooperative Raiffeisen dell’Alto Adige, di cui dal 2009 è Direttore generale. Presidente della Compagnia di Assicurazione ASSIMOCO di Milano, nel 2010 è stato nominato anche Presidente delle Brixner Initiative Musik und Kirche.

Chiara Zanoni, laureata in Lingue e Letterature moderne presso l’Università degli Studi di Bologna, vive e lavora a Trento. Ha trascorso lunghi soggiorni in Germania e Austria, dapprima per studio e poi svolgendo attività di traduttrice. È responsabile dei Servizi Biblioteca, Editoria e Supporto alla ricerca del Polo delle Scienze umane e sociali della Fondazione Bruno Kessler. Dal 2012 al 2017 è stata Presidente della Fondazione Orchestra Haydn di Bolzano e  Trento.
 ( http://www.fondazioneteatro.bolzano.it/ –   http://www.haydn.it/   )

 

    Redazione
 (01/02/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini