Venerdì, 22 Luglio 2014

Wine

Vino sottocosto ( ? )

Vino sottocosto ( ? )

Nelle settimane scorse è stato inaugurato in provincia di Verona un nuovo s... Leggi tutto

Vola il Roero Arneis

Vola il Roero Arneis

Il Roero Arneis sarà il primo vino italiano Docg a volare sugli aerei con l... Leggi tutto

Vinitaly , Sol&Agrifood ed Enolitech

Vinitaly , Sol&Agrifood ed Enolitec…

Verona – È un'edizione speciale di Vinitaly quella che si sta preparando pe... Leggi tutto

Informazione

Criminali sessuali. Stato responsabile

Criminali sessuali. Stato responsab…

Lo Stato dovrebbe in futuro rispondere per i danni causati da un condannato... Leggi tutto

Tattoo e piercing, aumentano i pentiti

Tattoo e piercing, aumentano i pent…

Dall'esplosione della moda che imperversa da anni per tattoo e piercing al ... Leggi tutto

E’ inaccettabile

E’ inaccettabile

Come si permette, Mr Draghi? La minacciosa dichiarazione di Draghi è stata ... Leggi tutto

In Scena

Blanchett e Huppert stregano Broadway

Blanchett e Huppert stregano Broadw…

New York - Tutta Manhattan ai piedi di Cate Blanchett e di Isabelle Huppert... Leggi tutto

Muti, trionfo a Salisburgo

Muti, trionfo a Salisburgo

Da tempo il Festival di Salisburgo sceglie Riccardo Muti per il concerto di... Leggi tutto

Gli acquerelli di Henriette

Gli acquerelli di Henriette

Aosta - C’era chi aveva immaginato di raggiungere la vetta del Monte Bianco... Leggi tutto

A+ R A-

La rivelazione del Petrini

Vota questo articolo
(2 Voti)
La rivelazione del Petrini - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Milano - A visitare l’esposizione: “La prima famiglia: La rivelazione del colore nel Duomo di Milano”, di Massimo Petrini, nella Chiesa di Santa Maria Annunciata in Camposanto, in piazza del Duomo a Milano, si rimane affascinati, quasi increduli a tanta bellezza, eppure nella sua maestosità, forse, il Duomo di Milano, al di là del primo impatto, per i milioni di visitatori non è mai stato osservato nella sua particolarità.

L’artista nel suo progetto di rivisitazione pittorico digitale della facciata della Cattedrale, è riuscito a dare colore, vita, vivacità al marmo bianco. Quella facciata, grande opera d’arte, scopre le sue “minuziosità”, divenendo invito al dialogo. Le innumerevoli immagini del racconto della Bibbia convivono ed esaltano la modernità dell’arte digitale di cui il Petrini è maestro.

Un grande progetto quello del Petrini, attraverso l’uso del colore ha saputo dare luce, cogliere e trasmettere sentimenti, emozioni. Le opere, elaborazioni digitali di scatti fotografici ad alta definizione e stampati su carta cotone 100% con inchiostri pigmentati certificati a livello internazionale secondo i rigidi parametri “Fine Art Trade Guild”, ne garantiscono la musealità.

La rivelazione del colore di Massimo Petrini, è l’ennesima prova che la dedizione, la professionalità e l’amore per l’Arte produce e promuove la bellezza dell’immensità.
 
di Michele Luongo
  (22.05.2012)

La mostra è visitabile fino al 3 giugno 2012, tutti i giorni a Milano - Chiesa di Santa Maria Annunciata in Camposanto - Piazza del Duomo – Info: Tel. 02 72 022 656 int. 113.