Colonne sonore spettacolo con New York Pops e Steve Reineke

7 voti
image_pdfimage_print

The New York Pops e Steve Reineke, con le colonne sonore fanno rivivere l’atmosfera dei film hollywoodiani, e ogni concerto è uno spettacolo unico. Orchestra e pubblico in piedi per intensi applausi.

di Michele Luongo

 

Colonne sonore spettacolo con New York Pops e Steve Reineke
New York, Carnegie Hall , concerto The New York Pops

Colonne sonore spettacolo con New York Pops e Steve Reineke the Carnegie Hall a New York. 
The Carnegie Hall ha più di un secolo di storia musicale (127 anni ), sin dalla sua apertura nel 1891 nella Midtown Manhattan a New York, sulla Seventh Avenue, è divenuta una delle sale più importanti per l’eccellenza musicale internazionale, qui si sono esibiti artisti come Ciajkovskij, Dvořák, Mahler e Bartók, George Gershwin, Billie Holiday, Benny Goodman, Judy Garland e The Beatles.

Un susseguirsi di emozioni come la serata di venerdì 9 marzo 2018, quando The New York Pops, la più grande orchestra pop indipendente degli Stati Uniti, unica orchestra sinfonica professionista di New York specializzata in musica popolare, con la direzione di Steven Reineke, dal palcoscenico della Stern Auditorium / Perelman Stage at Carnegie Hall, ci ha fatto rivivere un fantastico viaggio musicale con le colonne sonore del cinema hollywoodiano.

L’apertura è con “Hooray for Hollywood” di Richard A. Whitting (arr. Robert Wendel), è brillante, imponente, che conquista subito il pubblico con intensi applausi. Si procede con l’Overture di Captain Blood di Erich Wolfgang Korngold, film del 1935, per lasciarsi al romanticismo degli archi con “Tara’s Theme” di Max Steiner di Gone with the Wind (Via col vento) uno dei più grandi successi della storia del cinema.

Steve Reineke ha personalità non è un semplice direttore, in perfetto stile americano, interagisce con il pubblico, presentando ogni esecuzione, ricordando la scena del film. E con la Suite Psycho di Bernard Herrmann, il  brivido ci percorre a rimuoverlo è il lungo applauso. E’perfetta l’Ouverture from “Lawrence of Arabia” di Maurice Jarre, film del 1962, vincitore di sette premi Oscar, eccellente sincronismi delle percussioni.

Colonne sonore spettacolo con New York Pops e Steve Reineke
New York Pops e Steve Reineke

The New York Pops e il director Steve Reineke regalano suspense, poesia, pathos con esecuzioni magistrali come “ The French Collection” di Michel Legrand/ Francis Lai, The Windmills of Your Mind, from The Thomas Crown Affair,  Title Theme, from A Man and a Woman, Theme from Love Story, Theme from Summer of 42,  per concludere la prima parte del concerto con  Ennio Morricone “ Suite from “The Mission” e  “Cowboys”, from Sunset  di Henry Mancini, degni del grande e intenso applauso con il pubblico in piedi.

Gran bella serata, il teatro è completo, l’orchestra e la direzione entusiasmano il pubblico, in ogni brano sembra rivivere le scene dei film. La seconda parte è con il botto dal Theme from Batman di Danny Elfman, e The Ludlows, from “LegendS of the fall” di James  Horner, tutta l’orchestra è in piedi per i lunghi e intensi applausi per l’armonia musicale rilasciata.

Cadenze di un susseguirsi di percezioni nel pieno dello spazio melodico “Colors of the Wind, from Pocahontas” di Alan Menken. E l’eccellente esecuzione per precisione nella strepitosa “Suite from Gladiator” di Hans Zimmer (arr. John Wasson), strappano ancora applausi.

Con l’armonia dei fiati The Lightin of the Beacons, from The Lord of the Ring (Il Signore degli Anelli): The return of the King, di Howard Shore, a un quadro di eleganza con archi e arpa della Suite from Thor di Patrik Doyle, per conludere Theme from The Avengers di Alan Silvestri, lo stesso autore che scritto la colonna Sonora di Captain America. Pubblico in piedi e intensi applausi e I New York Pops concedono il bis.

The Carnegie Hall, The New York Pops con la direzione di Steve Reineke, una perfetta intesa che ne esalta l’assoluta professionalità dell’insieme in un concerto per colonne sonore regalandoci un grande spettacolo musicale. https://www.carnegiehall.org/   –   http://www.newyorkpops.org/

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (26/03/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini