AccorHotels e 21c Museum Hotels

0 voti
image_pdfimage_print

AccorHotels acquisisce 21c Museum Hotels che entrerà a far parte della collezione dei boutique-hotel MGallery. Ogni struttura ha un suo design unico e una storia da raccontare.
Redazione

 

AccorHotels e 21c Museum Hotels
21c Museum Hotels. Photo credit: AccorHotels

AccorHotels ha annunciato l’accordo per l’acquisizione dell’85% di 21c Museum Hotels, importante società di gestione  dell’ospitalità nel mondo. Un format che combina musei d’arte contemporanea con più sedi boutique-hotel e ristoranti guidati da  chef, con undici proprietà aperte e in fase di sviluppo negli USA.

21c Museum Hotels è stato fondato nel 2006 a Louisville, Kentucky da filantropi e collezionisti di arte contemporanea, Laura Lee Brown e Steve Wilson.

21c Museum Hotels entrerà a far parte della collezione dei boutique-hotel MGallery di AccorHotels, che segnerà i primi passi del marchio nel mercato nordamericano.  Ogni struttura MGallery ha il suo design unico e una storia da raccontare. 21c Museum Hotels beneficerà del supporto di AccorHotels in termini di sviluppo, visibilità commerciale e accesso a una delle più grandi reti di distribuzione del settore.

Kevin Frid, chief operating officer, North & Central America, AccorHotels, ha dichiarato: “Siamo lieti di accogliere 21c Museum Hotels come parte della famiglia di marchi AccorHotels, rafforzando così l’impronta del gruppo in Nord America in una nicchia davvero unica e promettente. Insieme, abbiamo un’enorme opportunità di far crescere il marchio 21c e di introdurre MGallery nel mercato nordamericano”.

 

    Redazione
 (09/08/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini