Catalunya, tradizioni, cultura e musica

0 voti
image_pdfimage_print

Vivi La Primavera Catalana. Tanti gli eventi in programma in Catalunya da aprile a giugno all’insegna di antiche tradizioni, cultura e musica.

Redazione  

Catalunya, tradizioni, cultura e musicaLa primavera è ormai arrivata in Catalunya e sono numerosi gli eventi e le feste popolari che la animano in questa stagione. Per un tuffo tra le tradizioni da non perdere la festa di Sant Jordi in tutta la regione tra rose e libri, Tarraco Viva per un salto nella storia nella Tarragona romana, La Patum a Berga tra parate di figure tradizionali e fuochi o ancora Girona Temps de Flors con spettacolari allestimenti di fiori e piante e per gli amanti della musica da non perdere il Sonar o il Primavera Sound a Barcellona.

Sant Jordi è una ricorrenza a carattere popolare che si svolge in tutta la regione il 23 aprile, una festa che unisce cultura e romanticismo in quanto si celebra nello stesso tempo il patrono della Catalunya, Sant Jordi, ma anche la Giornata Internazionale del Libro e la festa degli innamorati. La celebrazione in onore del Santo ha origini medievali e ripercorre la famosa leggenda di San Giorgio e il drago. Le varie città e i borghi della regione si trasformano per tutta la giornata in librerie/negozi di fiori a cielo aperto tra bancarelle di libri che accolgono anche le ultime novità editoriali, e di rose. Per Sant Jordi la tradizione vuole che le coppie si scambino dei doni che consistono in un libro per gli uomini e di una rosa rossa per le donne, per una giornata all’insegna del romanticismo.

Non c’è miglior occasione per visitare Girona che durante l’evento Girona Temp de Flors, dal 13 al 21 maggio, perché la città si colora e profuma di fiori grazie ad una mostra mercato. La manifestazione si svolge tutti gli anni nel quartiere storico della città vecchia, il Barri Vell, che per alcuni giorni si popola di piante e fiori di ogni tipologia e allestimenti scenografici. Gli elementi floreali trasformano i vari monumenti, i cortili e gli angoli della città in singolari giardini ornamentali. Il visitatore si trova così avvolto da colori intensi e profumi inebrianti mentre passeggia alla scoperta del patrimonio culturale della città.

 E per un tuffo nella storia, da non perdere dal 15 al 28 maggio Tarraco viva, un festival culturale dedicato alla divulgazione storica della civiltà romana a Tarragona, riconosciuta dall’Unesco quale Patrimonio dell’Umanità. Nel corso della manifestazione si svolgono un gran numero di mostre, laboratori e conferenze in una delle città che più conserva importanti tracce dell’antico Impero Romano, tra le vecchie mura, il circo, l’anfiteatro, il teatro e l’acquedotto. In questo contesto unico si svolgono esibizioni di gladiatori, dimostrazioni ippiche o rappresentazioni di scene della vita quotidiana in quel periodo. Il festival include concerti di musica antica, incontri sulla divulgazione del patrimonio, un ciclo di film e anche laboratori di degustazione di vini e cucina di epoca romana. La maggior parte delle attività di Tarraco Viva sono gratuite.

La Patum è una festa popolare che si tiene dal 14 al 18 giugno a Berga, capoluogo della zona del Berguedà in provincia di Barcellona, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità. Questa festa accompagna il Corpus Domini con una serie di rappresentazioni teatrali, personaggi e figure tradizionali. Si tratta di una commemorazione religiosa di origine medievale che è riuscita a preservare le proprie radici religiose e profane tra parate e spettacoli, dove predominano il fuoco e il ballo, con figure tipiche come giganti, testoni, aquile, draghi (guitas) e demoni (plens). La festa comincia realmente a mezzogiorno del giovedì del Corpus, con la parata detta Patum de lucimiento. Il salto de plens rappresenta uno spettacolo infernale nella quale dei diavoli di fuoco saltano al ritmo della musica.

E ancora per gli amanti della musica, non resta che immergersi a Barcellona nel Primavera Sound dal 31 maggio al 4 giugno, un festival di musica elettronica, indie e d’avanguardia tra i più importanti nel suo genere in Europa con la presenza di artisti internazionali di grande calibro o il Sonar dal 15 al 17 giugno una manifestazione di musica elettronica, Live Media ed arte multimediale, non solo musica, ma anche eventi e attività parallele relative ai campi della discografia, della tecnologia e dell’editoria.

Il Catalan Tourist Board (CTB) è l’organismo ufficiale della Generalitat de Catalunya responsabile della promozione e aiuto alla commercializzazione delle risorse turistiche della Catalunya sia all’estero che nel resto della Spagna. www.catalunya.com

 

    Redazione
 (10/04/2017)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini