San Diego la città della gioia di vivere

13 votes
image_pdfimage_print

San Diego nel Sud della California, sull’Oceano Pacifico. Da ogni angolo di fronte allo spettacolo dei meravigliosi tramonti si rimane senza parole. Un solo filo conduttore per San Diego coltivare la gioia di vivere

di Michele Luongo

 

San Diego la città della gioia di vivere
San Diego, Coronado Bridge

San Diego la città che coltiva la gioia di vivere. Ci troviamo nel Sud della California sull’Oceano Pacifico a nord del confine con il Messico, il clima è meravigliosamente mite per tutto l’anno, la città è accogliente e rilascia piacevoli atmosfere, un continuo invito a viverla e a sentirne l’armonia.

Fu l’esploratore e diplomatico spagnolo Sebastián Vizcaíno, che entrò nella baia nel 1602 nel giorno della festa di San Diego de Alcalà e da qui battezzò il luogo con il nome di San Diego. Pur essendo stata ed è uno dei più significati siti militari statunitensi, San Diego ha una naturale espressione per il turismo.

La luce riflessa del blu del mare è un vero incanto e le spiagge con la sabbia finissima hanno un fascino unico come quella della Jolla, intervallate da canyon e rilievi collinari. Chilometri di spiagge si estendono lungo la costa, offrono relax e divertimento.

E Coronado Island è un’isola, lussuosa, collegata alla città di San Diego grazie allo spettacolare Coronado Bridge.  La sua spiaggia Coronado Beach è stata definita nel 2012, la migliore degli Stati Uniti. Isola di particolare charme che attrae vip come all’Hotel del Coronado dove è stato anche girato il film “A qualcuno piace caldo” con Marilyn Monroe. Ma soprattutto è un luogo icona, dove l’uomo trova il tempo desiderato.

E di certo non possiamo perderci una minicrociera con la Flagship Cruises, due magnifiche ore di splendidi scorci, con vista da vicino delle foche distese al sole. Poi, il passaggio sotto il Coronado Bridge che rilascia inquadrature da set nel segno dell’arte architettonica. Un’accattivante crociera che si distende lungo il Pacifico verso il confine per il Messico ammirando i siti navali.

E a proposito di navi una visita alla mitica USS Midway Museum, la portaerei con più anni di attività al mondo dal 1945 al 1992. E’ stata utilizzata nei conflitti della Seconda Guerra Mondiale, le guerre di Corea, del Vietnan e la prima guerra del Golfo. Adesso e un vero museo, galleggiante, che propone spazi, suoni, odori, e si può esplorare, salire, entrare nei velivoli, ed esposizioni interattive e registrazioni realistiche. Il sentimento americano e la vicinanza alle forze armate non ha eguali. San Diego saluta con orgoglio ogni autunno la Settimana della flotta di San Diego.

Con l’imperiosa vista dell’USS Midway, passeggiando nel Mole Park non possiamo non ammirare la grande statua realizzata dall’artista J. Seward Johnson per commemorare la famosa fotografia, V–J Day in Times Square, scattata da Alfred Eisenstaedt alla fine della seconda guerra mondiale. La foto rappresentava un marinaio mentre bacia calorosamente un’infermiera a Times Square, il 14 agosto del 1945, subito dopo l’annuncio del VJ-Day (giorno della vittoria).

San Diego, ha saputo creare uno splendido legame di continuità con il suo passato, una città bella da vedere, da visitare, da vivere, ogni dettaglio pone a centro dell’interesse l’uomo; cosi le aiuole, i viali, le panchine, le fontane, i parchi, l’arte, divengono dettagli di orgoglio, di ospitalità, un segno tangibile della cultura di un popolo come ad esempio porre nei parchi le fontanine pubbliche con i bicchieri di plastica, sapone liquido e i tovaglioli di carta per asciugarsi (libere e gratuite ).

Tanta cura per il verde a San Diego, dalla piccola aiuola ai grandi parchi, sempre con il fine di dare il maggiore beneficio all’uso dell’uomo. Dai 16 ettari del Presidio Park con la splendida vista sulla città e sull’Oceano Pacifico. Al superlativo Balboa Park, un’estesa e bellissima oasi verde con fiori, viali pedonali, campi da tennis, piscine, aree protette, gift-shop, e ristoranti. E i numerosi giardini.  dei cactus, giapponese, dell’amicizia, lo Zoro Garden (un butterfly garden, la vegetazione attira le farfalle), il Bird Park, l’Alcazar Garden, l’Australian Garden, il Californian Native Plant Garden e il Botanical Building.

Il Balboa Park è magnifico, non è un semplice parco è qualcosa di unico, nel suo interno vi sono edifici ispanico-coloniale, centri culturali, teatri, musei, e lo zoo di San Diego con oltre 4000 animali.

San Diego la città della gioia di vivere
San Diego Statura, V–J Day

La città di San Diego riserva sempre delle piacevoli sorprese, ha particolare attenzione per l’arte, è facile incontrare sculture, installazioni, e al San Diego Museum of Art le collezioni europee con interesse agli artisti italiani, spagnoli e francesi, vi sono opere di grandi maestri, dagli italiani Giotto, Giorgione, Veronese, Tiepolo, Canaletto, agli spagnoli Goya, Sorolla, Bermejo, El Greco ai francesi Degas, Monet, Renoir, Matisse, fino ai pittori fiamminghi Rubens e Hals Van Dyck.  Ma vi sono più 17 musei fra i quali Museum of Man, San Diego Natural History Museum, Fleet Science Center e San Diego Air and Space Museum, Museum of Photographic Arts, il San Diego Automotive Museum.

Da non perdere una visita alla Basilica San Diego de Alcalá, fondata da Junípero Serra nel 1769, con la sua facciata in stucco bianca e una torre campanaria con cinque campane, è considerata la più antica chiesta della California.

Uno dei maggiori punti d’incontro della città di San Diego è certamente il Gaslamp Quarter, nell’800 quartiere a luce rosse, oggi per il lungo viale e le strade trasversali con i caratteristici lampioni a gas, troviamo innumerevoli ristoranti, birrerie, teatri, pub, discoteche, negozi, sale da gioco, lounge bar, si passeggia facendo piacevole shopping, e di sera le luci illuminano una singolare atmosfera della gioia di vivere.

A San Diego c’è anche Little Italy, il quartiere commerciale italiano con negozi, caffè e ristoranti con la tradizione della cucina italiana. Particolare interesse riscuote il mercato che si svolge il sabato, dove si possono acquistare prodotti tipici italiani dalla frutta agli articoli d’artigianato.

Anima spagnola e spirito messicano a Old Town, la città vecchia di San Diego, con le caratteristiche case basse dal colore bianco e gli edifici in legno e mattoni, come la casa museo dello sceriffo e la vecchia stazione ferroviaria. Passeggiando di giorno o di sera tra negozi e ristoranti i turisti sono deliziati dalla vivacità dei colori e dall’allegria che aleggia.   Davanti ai ristoranti, come al Cafè Coyote, le donne realizzano a mano, al momento e continuamente, i tradizionali tacos (tortilla), riscuotendo mirabile ammirazione, e nelle portate i tacos, appena fatti, vanno a ruba.

San Diego è ospitale, ben curata dai bei viali lungo il mare ai piccoli e grandi parchi, come le aiuole, i marciapiedi, e l’architettura trova perfetta simbiosi con il passato e il moderno.  Da ogni angolo di fronte allo spettacolo dei meravigliosi tramonti si rimane senza parole, è San Diego la città della gioia di vivere.

 

San Diego Tourism Authority.
750 B Street, Suite 1500, San Diego, CA 92101
Tel. 619.232.310 – https://www.sandiego.gov/

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (14/04/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini