Feudi di San Gregorio, passione per l’eccellenza vinicola

25 voti
image_pdfimage_print

Si respira una bella atmosfera tra i vigneti dei Feudi di San Gregorio. A Sorbo Serpico, la Cantina, eccellente struttura va ad inserirsi con garbo nel paesaggio circostanze.

di Michele Luongo

Feudi di San Gregorio, passione per l’eccellenza vinicolaFeudi di San Gregorio un’eccellenza vinicola italiana riconosciuta nel mondo. Il gruppo guidato da Antonio Capaldo ha sede a Sorbo Serpico, in provincia di Avellino, ma ha interessi in aziende vitivinicole in Sicilia, in Friuli, in Puglia, in Basilicata e in Toscana. Un’azienda dinamica la cui direzione ha basi concrete nel significato del valore terra, da qui prendono forma gli sviluppi internazionali per una realtà di assoluta qualità.

Proprio dal significato storico, la visita all’azienda non poteva incominciare nel migliore dei modi, tra i vigneti storici, ultracentenari, a Taurasi, (che è anche il nome di un vino simbolo dell’Irpinia, prodotto principalmente con il vitigno Aglianico) tra vigneti alti circa 2,5 metri e tralci che arrivano anche a 5 metri di lunghezza, sono una gioia per la vista è un piacere per l’incontro della natura con l’essere umano.

Poi, se tra il personale, incontri un giovane entusiasta e professionale, e scopri che da bambino giocava proprio in quel fondo dei nonni, allora incominci a capire quel valore chiamato “terra”. Antonio Capaldo con intelligenza ne aveva capito lo spirito e invece di espiantare l’area decide di salvaguardarla, oggi è un tesoro genetico, e un vigneto che produce il vino “L’Aglianico del Re”.

Si respira una bella atmosfera ai Feudi di San Gregorio, i vigneti si estendono su pendii fra i 350 e i 700 metri, fra le migliori località vocate alla produzione in provincia di Avellino, ogni vigneto e seguito con attenzione da un team di agronomi dell’azienda. A Sorbo Serpico, la Cantina, eccellente struttura va ad inserirsi con garbo nel paesaggio circostanze. Architettura moderna, funzionale, in equilibrio ambientale. L’ingresso avviene attraverso un cubo, dove sono proiettate delle immagini, una continuità col territorio, al di là una piacevole quiete, un lungo giardino con lo scorrere dell’acqua, fiori, tante rose, e un orto di aromi. Una piazza, un’area per la ricezione delle uve, e la bottaia, su due piani, con un caratteristico omaggio all’arte napoletana del presepe con una produzione artigianale permanente. Un lungo tunnel tra botti per uscire poi direttamente in un vigneto, più che significativo.

Feudi di San Gregorio va di là dalla semplice cantina, è un luogo d’incontro, un laboratorio d’idee e cultura, una lobby biblioteca, negozio vini, con le caratteristiche cassette multiuso, la sala degustazione, un’aria party, esposizioni di opere d’arte, e il ristorante Marennà.

I Vini Feudi di San Gregorio: dai bianchi Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Falanghina al rosso Rubrato Aglianico, fino al rosato Ros’Aura e ai Lacryma Christi bianco e rosso. E il Taurasi con due vini: il Taurasi Docg e la Riserva Piano di Montevergine. E l’Eccellenze, la particolarità d’ogni vigneto, con le etichette Serpico, Pàtrimo, Sirica, Campanaro e Privilegio.

Ed infine il Metodo Classico Dubl, tre monovitini per tre diverse espressioni Dubl Metodo Classico Greco, Dubl Rosato Metodo Classico Aglianico, Dubl Brut Metodo Classico Falanghina, e Dubl Esse Metodo Classico Dosaggio Zero Greco.

C’è passione, determinazione e professionalità ai Feudi di San Gregorio, una bella sinergia di valori, di persone, di territorio, un insieme che costruisce un‘eccellenza vinicola nel rispetto del consumatore, capace di varcare con fierezza ogni confine.

Feudi Di San Gregorio S.p.A
Località Cerza Grossa – 83050 Sorbo Serpico (AV)
Telefono +39 0825.986683 – www.feudi.it

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (18/08/2017)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini