Gli extravergini di Paolo Bonomelli

1 voto
image_pdfimage_print

Gli extravergini di Paolo Bonomelli Boutique Olive Farm, ai massimi livelli dell’Eccellenza olivicola internazionale. Raccogliendo i frutti dell’intenso lavoro e dei costanti investimenti per l’eccellenza.
Redazione 

Gli extravergini di Paolo Bonomelli Gli extravergini di Paolo Bonomelli, Boutique Olive Farm. L’azienda è inserita meritatamente da anni tra le eccellenze enogastronomiche italiane.  Gli extravergini Paolo Bonomelli, sono estratti esclusivamente dalle olive raccolte negli oliveti di proprietà aziendale di Torri del Benaco e di Costermano sul Garda, hanno raccolto i consensi dei palati più esperti del mondo e sono stati pluripremiati ai concorsi oleari internazionali più prestigiosi. 

Nel 2017 Paolo Bonomelli è stato decretato il produttore di extravergine italiano più premiato al mondo e per 2 anni consecutivi – nel 2016 e nel 2017 – il suo Grand Cru TreFort si è confermato l’extravergine italiano più premiato al mondo.

«Aver raggiunto questi risultati costituisce per noi un nuovo punto di partenza, per mantenere, attraverso investimenti mirati, la qualità della nostra produzione ai massimi livelli.»  E’ quanto ha affermato Paolo Bonomelli

A tale proposito, con l’obiettivo di ampliare la gamma prodotti e di arricchire il profilo organolettico degli extra vergini aziendali, sono state messe a dimora nuove piante di olivo, selezionando cultivar locali (Fort e Regina del Garda) e italiane (Itrana).

Interessanti contributi in merito sono arrivati dal nostro Monovarietale TREP, prodotto soltanto da olive della cultivar autoctona Trep, per il cui recupero l’Azienda sta investendo e lavorando da anni.

Dal punto di vista tecnologico sono stati inseriti nel frantoio aziendale nuovi macchinari in grado di garantire l’integrità e la selezione meticolosa delle olive prima della immissione nel processo produttivo e che permettono di controllare e mantenere costante la temperatura in tutte le sue fasi, elemento critico indispensabile per ottenere i massimi livelli qualitativi.

Infine l’Azienda, con il suo Grand Cru Trefòrt e gli extravergini della Linea CaRainene: 
Drizzar, Classico e Genesi di anno in anno continua a sviluppare e consolidare la sua presenza nelle nicchie di mercato di tutto il mondo dove le eccellenze italiane e il luxury food in particolare, vengono promosse e valorizzate.

Gli extravergini di Paolo Bonomelli Per il Gambero Rosso il Gran Cru Trefòrt di Paolo Bonomelli é il miglior blend del 2019. «Quando i panel internazionali di professionisti e specialisti accreditati attribuiscono in tutto il mondo questi riconoscimenti agli extravergini e all’azienda, ci sentiamo profondamente soddisfatti, come di fronte alle continue conferme che arrivano dall’affezionata clientela, che per non fare a meno dei nostri prodotti, portano sempre con sé una bottiglietta, in viaggio o al ristorante»

Con orgoglio continua Paolo Bonomelli. «La decisione di produrre solo olio d’eccellenza ha implicato per noi impegno, sacrifici e continui investimenti e in momenti come questi ci rendiamo conto che la qualità senza compromessi paga»

Fare eccellenza ha comunque costi altissimi e solo se diventa remunerativa per chi la produce e la difende, può essere sostenuta e mantenuta nel tempo. Su questo aspetto molto ancora resta da fare, nonostante le continue energie profuse da sempre da parte dell’azienda e nonostante il rinnovato impegno a combattere questa battaglia con grande determinazione, a favore di tutto il comparto oleicolo.  (  www.paolobonomelli.com )

 

    Redazione
  (27/06/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini