Anni settanta, evoluzione poesia

0 voti
image_pdfimage_print

“Il pubblico della poesia” di Franco Cordelli – Alfonso Berardinelli.  Anni settanta, evoluzione poesia. Le risposte sono legate più che altro a modificare la tradizione poetica italiana ormai obsoleta
di Patrizia Falsini 

Anni settanta, evoluzione poesia Evoluzione poesia .  “Il pubblico della poesia” è un’opera molto discussa, pubblicata nel 1975, un’antologia poetica della poesia anni Settanta, dalla parte del pubblico e non dei poeti.

Sono presentate opere di autori sconosciuti, morti giovani e di altri che in seguito non ebbero fortuna.

Bisogna dire che gli anni Settanta furono un periodo particolare per la poesia, puro sperimentalismo con indirizzi che ebbero fortuna e altri che invece non ce la fecero a sfondare.

L’antologia, scritta da Franco Cordelli e Alfonso Berardinelli chiede ai poeti di raccontare, tramite un questionario, cosa li ha sospinti a diventare poeti.

Le risposte sono legate più che altro a modificare la tradizione poetica italiana ormai obsoleta. I poeti cercano di creare un canone alternativo a quello tradizionale. Il problema per alcuni è costituirne uno credibile e in effetti questo non è stato possibile.

Anni settanta, evoluzione poesia.  Troppe esperienze diverse, troppi autori, troppe correnti. Dopo 40 anni di poesia si può dire che l’intento non è riuscito.

Non ci sono autori con un carisma pari a quello di Montale né la poesia italiana sembra sopravvivere ad un’analisi approfondita. Opera da leggere per capire l’evoluzione del canone italiano.  (https://www.sololibri.net  )

Il pubblico della poesia  
di Franco Cordelli, Alfonso Berardinelli 
Ed. Castelvecchi, 2015- Pag. 320, Euro 25,00 – EAN:9788869444142

 

    di Patrizia Falsini 
     (26/02/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini