Antonella Monti, Mio Padre

25 voti
image_pdfimage_print

Antonella Monti, Mio Padre, a volte basta uno sguardo, o una semplice frase, l’ultima: “Ti Voglio Bene”… una carezza.

di Michele Luongo 

Antonella Monti, Mio PadreMio Padre non è solo il titolo della raccolta di Antonella Monti, edita da Vitale Edizioni, tra le righe versi d’immensa ricchezza per un intenso e profondo sentimento paterno; figura alla quale troppe volte diamo il tutto per scontato, senza sapere ascoltare i suoi silenzi, vedere oltre il suo sguardo, le preoccupazioni, il dolore, quell’assenza/presenza.

Antonella Monti con immagini poetiche attraverso il palpito del cuore ci parla di suo Padre, cosa non affatto semplice, si scava nell’intimità, le lacrime sfogliano i ricordi. Luigi, è il nome del papà, alla sua nascita non ha il tempo di sentire la voce, il profumo della mamma. Cresce con l’amore dei nonni che gli trasmettono i valori, la dignità, l’orgoglio di essere un Monti. Raccontare l’intensità di una vita, a volte non bastono fiumi di parole, a volte basta uno sguardo, o una semplice frase, l’ultima: “Ti Voglio Bene”, e nel tempo è la carezza più bella.

Ricordi: “In braccio a te Papà/ alla ricerca del pacco da trovare/ quando ancora era Natale/ Ti guardo ora, in questo Natale/ io che ti tengo la mano più forte”. Frammenti di un lungo cammino all’improvviso ci avvolgono: “L’orgoglio, la fierezza e la bontà./ Radici/ che sento anche io, che parlano di Noi”.

Venti pensieri, venti riflessioni, una poetica diretta che incontra e attraversa il fuoco del dolore, impercettibile, penetrante, “ Da adesso inizia l’ora del distacco/da adesso conto i – Ti voglio bene- mancati/ Da adesso scorre un altro tempo”. La preghiera è silenziosa: “Spero in te Signore/ Affido a Te mio Padre/ affido all’abbraccio che/per la prima volta/ riceverà dalla sua Mamma”.

I giorni scolpiscono il tempo, “ Ti vedo fra i fiori/ sei l’anima del loro profumo/Bevono lacrime”, e gli occhi vedono il tempo: “ Ti ritrovo in ogni filo d’erba/ Nel tuo giardino/è la tua terra”.

 “Son di fronte a Te ora, / insieme a Te”, nell’anima del pensiero, Antonella Monti con la silloge “Mio Padre”, con la bellezza della spontaneità ci regala un’intensa poesia di dolore, di amore che scalfisce il tempo: “Mi manchi”.

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (24/08/2017)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini