Cristalli

2 votes
image_pdfimage_print

Versi di profonda poesia quelli di Antonio Spagnuolo, una riflessione intensa sulle impazienze del nostro tempo che solo la solitudine ci lascia allo specchio del trasparente gioco dello inganno quotidiano. ( M. Luongo )

 

 

CRISTALLI

                  di Antonio Spagnuolo

CristalliAvrei voluto sciogliere ancora il sangue nella mia solitudine
prigioniero dei segni che le ombre
incastrano in cemento, tra questi vicoli oscuri.

Avrei voluto inseguire le impazienze di un tempo
fra gli angoli grigi delle lettere e dei versi
nel gesto di sgomento dello sguardo disperso alle parole.

Resta avvizzito il segno di ferite
nello stridore delle stanze estreme.

Troppo brevi i sussurri, le illusioni, le preghiere
in questi archi senza luce, che serbano memorie,
nel trasparente gioco delle consuetudini
che ingannano i tuoi occhi di cristallo.

 

 

  di Antonio Spagnuolo
      (18/10/2017)

 

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini