Riflessioni giovanili

0 voti
image_pdfimage_print

Riflessioni giovanili .  “A due passi dal cielo”. I giovani vivono tutto un loro mondo di contraddizioni, di dolori, di solitudine di grida che non sappiamo raccogliere.
di Michele Luongo 

Riflessioni giovaniliSui giovani sono stati scritti e si scriveranno fiumi di parole per poi disperdersi nell’”Universo Giovane”, perché là “A Due passi dal cielo” di Giuseppe Moriano – La Tipografia Atripalda (AV) 2011 -,  c’è la loro voce, il cuore che pulsa, ma che la società non sempre riesce ad ascoltare o vederne le sfumature dei colori.

La raccolta di Moriano è un’opera prima che ci trasmette un’espressività, un linguaggio del pensiero dei nostri giovani. La sua poesia raccoglie la freschezza della loro quotidianità: “Quando il tuo acerbo seno/era come bocciolo appena nato/ mi innamoravo di te / quando eri uno sbaglio”. Ancora: “Dalle mani si liberano in ogni infranti/ fu cosi/che voltandomi leopardamente/ presi’assalto il cielo”. E la loro dolcezza: “Ci manca un qualche cosa/il tuo profumo/ una carezza”.

I giovani vivono tutto un loro mondo di contraddizioni, di dolori, di solitudine di grida che non sappiamo raccogliere: “ho paura a volta sai/è l’odio che abbiam dentro/e che non ci lascia mai/ vorrei varcare il mare a bordo d’un treno/ vorrei la voce di un amico che non mi chiamerà/ versi lacrime di pioggia/nel vedermi come te/solo”.

Riflessioni giovanili – Moriano attraverso le sue liriche ci richiama alla contemporaneità della riflessione e a quel vuoto interiore che la società ha smesso di riempire con i valori della vita: “ma chi sono io?/Chi ero?/ Chi sarò”. L’autore è attento è consapevole che quel tempo ha il suo tempo: “L’alba non verrà più a farci visita/ Non posso che/restare/a fissare in silenzio ogni pensiero/qui”. Cosi “A due passi dal cielo”, forse, è la risposta del “nostro tempo”. Moriano come tutti i giovani ci ha fatto dono di una moltitudine di pensieri, soprattutto, ci invita ad ascoltare il loro linguaggio, senza lasciarlo nell’angolo o in fondo a un tunnel.

A due passi dal cielo, di Giuseppe Moriano, La Tipografia Atripalda (AV) 2011, Pag.64 –

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (21/09/2012)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini