Thriller, l’ospite indesiderato

1 voto
image_pdfimage_print

L’ospite indesiderato di Shari Lapena. Un weekend d’inverno al Catskill and Mitchell’s Inn, uno chalet immerso nella foresta, è la situazione ideale per una fuga romantica e rilassante… ma.
di Tatiana Vanini 

Thriller, l'ospite indesiderato L’ospite indesiderato, è un romanzo con diversi colpi di scena. Un giallo classico, per la scelta del luogo teatro della vicenda e per il numero ristretto dei personaggi. Un thriller, per la tensione che monta, i brividi e i sospetti serpeggianti che si posano su tutti, nessuno escluso. “L’ospite indesiderato” si rivela romanzo a sfondo psicologico ricco di intense emozioni e sensazioni, che il lettore interiorizza e sente sulla propria pelle.

L’inizio sicuramente non è dei più originali, un gruppo di persone sconosciute che restano bloccate in un hotel durante una tormenta di neve, ma per i puristi del genere giallo è un richiamo irresistibile che ricalca le orme di “Trappola per topi” della Christie. Già solo per questo vale la pena di accostarsi a questo libro, scoprendo poi le note che lo rendono unico ed imperdibile.

La scrittura dell’autrice scorre sinuosa, capace di creare personaggi sfaccettati, profondi, ognuno che convive con un non detto, con piccoli e grandi segreti oppure tragedie personali. Affascinante è seguire come si passa da momenti conviviali, che lasciano preludere un tranquillo fine settimana all’insegna del divertimento e del relax, a capitoli dove la tensione sale come la marea, dove la luce si spegne e il buio si fa pesante, pauroso, pericoloso. Sfociare nell’isteria è la logica conseguenza, come lo sfaldarsi di un gruppo unito in un susseguirsi di accuse tutti contro tutti, dove la razionalità non ha più spazio e l’istinto di sopravvivenza fa compiere azioni avventate e sconsiderate.

I personaggi sono sotto gli occhi del lettore o forse, come il titolo fa presupporre, c’è qualcun altro che si aggira furtivo tra le stanze dell’albergo? C’è un uomo nero pronto a colpire chi rimane isolato, o un abile attore, manovratore di circostanze? L’unica certezza è che a volte la mente ci fa strani scherzi, facendoci sussultare per un rumore innocente, mostrandoci mostri dove non ci sono, o mettendo in moto reazioni sproporzionate; altre volte la morte di qualcuno significa salvezza per un altro. Al primo cadavere ne seguono altri, concentrati in una giornata di follia mentre i capitoli scandiscono il passare dei giorni e delle ore. Finirà come “Dieci piccoli indiani”, altro capolavoro della regina del giallo inglese? Le vittime aumentano, i vivi diminuiscono così come i possibili sospetti.

“L’ospite indesiderato” è un romanzo con diversi colpi di scena, sorprese che tengono incollati alle pagine e desta l’attenzione, mentre il ritmo è la tensione salgono fino a raggiungere il finale che rivela come stanno le cose. Non è impossibile scoprire il colpevole, gli indizi ci sono tutti e la deduzione è sufficiente a capire, prima di essere supportata dalle prove scientifiche. Mettetevi alla prova o appassionatevi e seguite la narrazione, comunque vogliate accostarvi al romanzo vi ritroverete soddisfatti e coinvolti.

Terzo libro di un’autrice sempre più convincente, “L’ospite indesiderato” vi regalerà brividi e un caso che amerete!  (  https://www.librierecensioni.com/ )

L’ospite indesiderato di Shari Lapena
Ed Mondadori, 2019
Pag. 252 Euro 19,00 – ISBN: 9788804713272

 

  di Tatiana Vanini
   (28/01/2020)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini