Agricoltura per i contadini caro polizze

3 votes
image_pdfimage_print

Trentino Agricoltura. Caro Polizze Assicurative per gli agricoltori. Prezzi sono proibitivi e non sostenibili per le piccole realtà? La Provincia faccia regia ad un progetto di copertura globale del territorio coltivato!
di Claudio Civettini

 

Agricoltura per i contadini caro polizze Polizze troppo care per i contadini. Non appena, dopo un periodo oggettivamente critico per non dire assai difficilissimo – che per molti si è tradotto, purtroppo, in un’annata oggettivamente disastrosa -, sui campi trentini si è tornato a tirare un sospiro di sollievo, per la improvvisa presenza di fior di politici e addirittura di Assessori provinciali, secondo quanto testimoniato dagli stessi agricoltori e contadini, che si sono precipitati agli impianti a farsi immortalare, con toni trionfalistici per non dire platealmente elettorali.

In particolare, l’Assessore provinciale all’Agricoltura, in un suo intervento pubblico, pare abbia sottolineato l’importanza per gli agricoltori, in annate come il 2017, di attivare una polizza di assicurazione in grado di coprire i danni causati dal maltempo. Ora, allo stato attuale, i prezzi di copertura, sono stabiliti in base alla zona in cui l’impianto è situato e questo, di fatto, causa grandi differenze tra le varie zone con prezzi che variano anche di due – tre volte tra una località e un’altra.

Tutto ciò, com’è comprensibile, scoraggia i contadini che, in questo modo, decidono spesso e malvolentieri di rischiare, piuttosto che investire in una polizza assicurativa che ritengono proibitiva. Chiara, pertanto, la necessità non di annunci ma di un intervento concreto da parte della Provincia, affinché, attraverso una attenta regia politica, si coniughi il modo di gestire accordi convenienti, così che tutto il coltivato trentino, trovi una doverosa copertura senza dissanguare le fragili entrate, soprattutto delle piccoli proprietà e aziende agricole.

Regia, che porti alla sottoscrizione, anche in modo cooperativo, di convenzioni e garanzie, rendendole convenienti rispetto ad oggi, in grado di coprire i danni causati dalle avversità (alluvione, gelo, siccità, grandine, venti forti, sbalzi termici) e dalle fitopatie.

Di qui l’opportunità di un atto ispettivo, che sia stimolo alla verifica della possibilità di agire in questa direzione, senza che il solito guru di turno, possa permettersi di enunciare inopportuni sermoni, a fronte di un mondo che, in gran parte, è sempre più solo.

Tutto ciò premesso,
Il sottoscritto Consigliere
Interroga Il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente

  • Se si sia a conoscenza del grido d’allarme lanciato dai piccoli agricoltori, circa l’impossibilità di sostenere polizze assicurative per la copertura dei danni atmosferici sulla produzione, per gli altri e proibitivi costi cui vengono proposte;
  • Se, pur consapevoli dell’invito della Giunta rivolto agli addetti, di assicurarsi, quale sia –a parte l’invito-la regia sugli accessi assicurativi e quale l’impegno dell’assessore, a garantire equità dei costi, attraverso magari una sorta di accesso cooperativo alla sottoscrizione stessa;
  • Se, in caso affermativo rispetto ai quesiti precedenti, non reputi opportuno attivarsi, secondo le modalità ritenute più opportune, per rendere più convenienti, rispetto ad oggi, la sottoscrizione per i contadini di una polizza di garanzia, in grado di coprire i danni causati dalle avversità (alluvione, gelo, siccità, grandine, venti forti, sbalzi termici) e dalle fitopatie;
  • Entro quali termini e secondo quali modalità, in caso affermativo rispetto al quesito precedente, intenda attivarsi in tal senso.

    Cons Claudio Civettini
    Lista Civica Trentina
      (23/08/2017)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini