Curon Graun, la storia di un paese affogato

0 voti
image_pdfimage_print

Si è conclusa la prima fase di OPER.A 20.21 FRINGE, iniziativa della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento. I due vincitori di OPER.A 20.21 FRINGE: “ Curon / Graun – La storia di un paese affogato” di OHT – Office for a Human Theatre e “Gaia” di Hannes Kerschbaumer.
Redazione

 

Curon / Graun, la storia di un paese affogatoSono due i progetti vincitori di OPER.A 20.21 FRINGE, selezionati dalla giuria internazionale presieduta da Eva Kleinitz partendo dalle 42 candidature iniziali e poi da una successiva rosa di nove progetti: “Curon / Graun – La storia di un paese affogato” di OHT – Office for a Human Theatre di Rovereto e “Gaia” del compositore Hannes Kerschbaumer, originario di Bressanone e residente a Innsbruck.  

Si è conclusa la prima fase di OPER.A 20.21 FRINGE, iniziativa della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento volta a valorizzare i talenti artistici del territorio della Euregio Tirol, Südtirol e Trentino che si esprimono nel solco delle variegate forme della contemporaneità musicale. Nella giornata di sabato scorso, la giuria internazionale ha decretato all’unanimità vincitori “Curon / Graun – La storia di un paese affogato” di OHT – Office for a Human Theatre di Rovereto e “Gaia” del compositore Hannes Kerschbaumer, originario di Bressanone e residente a Innsbruck.

I due progetti selezionati da una prima, nutrita serie di 42 candidature e poi da una successiva rosa di nove progetti saranno illustrati in tutte le loro caratteristiche durante la conferenza stampa di presentazione della edizione 2017/2018 di OPER.A 20.21, prevista per il 23 maggio, per poi essere rappresentati nel corso della Stagione stessa.

La giuria di OPER.A 20.21 FRINGE, presieduta da Eva Kleinitz e formata da Giorgio Battistelli, Hannah Crepaz, Barbara Minghetti, Axel Renner e Luca Veggetti, ha inoltre provveduto a segnalare altri due progetti, auspicandone la realizzazione: il film-opera “Viva la mamma” delle artiste Franziska Guggenbichler, di Bolzano, e Agnes Fabich, dalla Germania, e il concerto di teatro musicale dell’autore e regista bolognese Pietro Babina.

Curon / Graun, la storia di un paese affogato – “Un concorso a partecipazione internazionale organizzato dalla Regione: potrebbe essere questo lo slogan di OPER.A 20.21 FRINGE”, si legge nella motivazione della giuria, “L’iniziativa della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento dà forma ad idee e concetti della musica e del teatro contemporanei che hanno tutte le carte in regola per creare arte pregiata e di elevata qualità. Ci riempie di orgoglio vedere la Regione aprire nuove strade a favore delle avanguardie artistiche, sempre mantenendo un occhio di riguardo nei confronti del pubblico”. (  www.haydn.it  )

 

    Redazione
 (08/03/2017)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini