Lella Costa in La Traviata, l’intelligenza del cuore

0 voti
image_pdfimage_print

Al Teatro comunale di Pergine Lella Costa in La Traviata, l’intelligenza del cuore. Rapporti tra uomini e donne, amore e passione.
Redazione

 

Lella Costa in La Traviata, l'intelligenza del cuore Lella Costa, attrice italiana, doppiatrice, una delle più importanti interpreti del teatro nazionale, famosa soprattutto per i suoi monologhi, ma anche strabiliante scrittrice giovedì 28 marzo 2019 alle ore 20.45 al Teatro comunale di Pergine si esibirà con un’opera teatrale-musicale conosciuta da tutto il mondo, La Traviata di Giuseppe Verdi, riscritta con Gabriele Vacis, indagando insieme con grazia ed ironia la realtà femminile.

Il tema cardine dello spettacolo è un aspetto centrale della poetica di Lella Costa ovvero l’intelligenza del cuore.

«L’intelligenza del cuore è quella messa in campo quando si ama: la capacità – dice Lella Costa – di cambiare la propria vita quando sfugge, restituirle un appiglio quando sembra scivolare via»

Sul palco, denudato da orpelli scenografici, un pianoforte, Davide Carmarino, accompagnerà le arie della Traviata cantate da un tenore, in alternanza Giuseppe Di Giacinto o Lee Chung Man, e un soprano, in alternanza Francesca Martini o Scilla Cristiano, consentendo a Lella Costa di intessere un dialogo impossibile con Violetta e Alfredo, mescolando con abilità e umorismo il celebre romanzo di Alexandre Dumas, il libretto di Piave e le musiche di Verdi, recitando tutte le parti della storia e non solo. Dalla Signora delle Camelie alle ragazze di strada, la Costa darà voce e corpo anche a due dive scelte come simbolo dell’amore non corrisposto, Maria Callas e Marilyn Monroe. Donne lontane ma simili, perché, in fondo, «ogni donna è stata ed è una bellissima bambina, troppo spesso trasformata in merce da chi non riesce a comprenderne il bisogno d’amore e di cura».

Nello spettacolo sono presenti anche le musiche di Franco Battiato, Tom Waits e Marianne Faithfull e citazioni più o meno velate tratte da Fabrizio De Andrè, Nanni Moretti e Mia Martini.

Lella Costa anche in questo caso, come ha già fatto in sue opere passate, riporta in scena i grandi classici per rileggerli in chiave moderna e trattare di tematiche attuali. Con la Traviata prende spunto per parlare di moralità dubbia, di prostituzione, rapporti tra uomini e donne, amore e passione.

Traviata, l’intelligenza del cuore, giovedì 28 marzo ore 20.45, Teatro di Pergine (  http://www.teatrodipergine.it/ )

 

    Redazione
  (21/03/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini