San Giorgio di Rovereto, consegnata petizione per l’ex macello

0 voti
image_pdfimage_print

Area Ex Macello a San Giorgio di Rovereto, consegnata Petizione Popolare con 579 Firme al Presidente Dorigatti per la creazione di un parcheggio e  di un parco giochi.
di Claudio Civettini  

 

San Giorgio di Rovereto, consegnata la petizione per l’ex macello San Giorgio di Rovereto, è  stata presentata stamattina una petizione popolare, con ben 579 sottoscrizioni, che riguarda una proposta di utilizzo dell’ex macello. Una petizione nata a fronte della risposta all’Interrogazione n. 5434 dello scrivente, con la quale si certifica, nei fatti, che non vi è interesse da parte della Provincia per quanto concerne l’utilizzo di tale ampia e vasta area per motivi scolastici, vale a dire per l’ampliamento dell’Istituto Depero.

Detto questo, la petizione in parola ha avanzato l’ipotesi che, attraverso un particolare accordo tra Comune, Amministrazione locale e Provincia, si possa anzitutto arrivare alla creazione di parcheggi interrati per l’utilizzo o la messa in vendita ai residenti di San Giorgio che, in Via Prato, avessero la mancanza dei garage.

In secondo luogo, è stata proposta la creazione di un parco giochi poiché oggi, a prescindere dal parco delle famiglie – che è decentrato rispetto al quartiere di San Giorgio -, il solo parco attrezzato per i bambini è una indecente e indecorosa rotonda all’interno della quale sono stati messi i giochi.

Si tratta di una proposta sicuramente sostenibile con l’obbiettivo di creare quel giusto e adeguato spazio per le famiglie, ma anche un collegamento concreto che possa unire nel verde il quartiere di San Giorgio verso Rovereto poiché – non possiamo dimenticarlo – a meno di 50 metri è previsto nell’immediato futuro quello che dovrebbe essere il sottopasso della ferrovia per collegare proprio il centro di Rovereto con, appunto, il quartiere di San Giorgio.

 

 

   Cons. Claydio Civettini
 Lista Civica Trentina
     (23/03/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini