Turismo Trend positivo per il Primiero

0 voti
image_pdfimage_print

Turismo Trend positivo per il Primiero. Tra eventi, sport e proposte trekking: è stato un luglio internazionale ai piedi delle Pale di San Martino. Numeri praticamente più che raddoppiati nelle strutture alberghiere di San Martino di Castrozza.
Redazione

 

Turismo Trend positivo per il PrimieroTurismo Trend positivo per il Primiero. Soddisfazione già espressa dal Presidente Antonio Stompanato per un inizio di stagione estiva anticipato con le due tappe del Giro d’Italia e un mese di giugno con ottimi riscontri, anche i numeri di luglio evidenziano un trend di crescita e soprattutto di ritrovato ottimismo e fiducia negli operatori del Primiero.

Luglio va in archivio indubbiamente come un mese ampiamente positivo con numeri superiori alla stagione precedente (+5,8% arrivi e 5,66 % presenze complessive, per l’alberghiero rispettivamente +6.9 e +4,4%) e anche ai dati record dell’estate 2017.

“I dati – segnala il Direttore di APT Manuel Corso – confermano le sensazioni e i feedback emersi a più riprese dal confronto con gli operatori turistici; sono molti i fattori che hanno contribuito a questa positiva performance, primo tra tutti indubbiamente i tanti eventi organizzati nel corso del mese, molti dei quali caratterizzati da una forte impronta sportiva. Appuntamenti ricorrenti come la Primiero Dolomiti Marathon, la Primiero O’Week, la Bike Transalp consentono di richiamare sul territorio moltissime persone provenienti da tutt’Europa, contribuiscono a posizionare il territorio come destinazione vocata alla pratica delle diverse discipline e a far conoscere le bellezze paesaggistiche delle nostre Dolomiti anche a tutti gli accompagnatori, prima, durante e dopo le competizioni agonistiche. A questi appuntamenti consolidati si sono aggiunti quest’anno anche gli ospiti di eventi più a carattere straordinario come il Camp Jeep e la Mariapoli Europea, due iniziative evidentemente diverse che hanno contribuito a generare dei flussi importanti per tutto il sistema turistico locale oltre che a far ottenere un’importante visibilità a livello internazionale. Senza dimenticare i consueti giovani partecipanti al Trentino Music Festival per Mezzano Romantica coordinati dagli amici della Music Academy International di New York .”

In effetti di luglio i numeri evidenziano in particolare un incremento notevole della clientela straniera con numeri praticamente più che raddoppiati nelle strutture alberghiere di San Martino di Castrozza: oltre 3.000 arrivi (1.800 in più rispetto al 2018) e 10.800 presenze (5.800 in più rispetto all’anno precedente).  I dati positivi relativi alla clientela straniera non sono comunque confinati solo alla località di maggior appeal, ma si evidenziano praticamente con percentuali di incremento a doppia cifra su tutte le località del territorio, (anche il Passo Rolle che ha fatto registrare numeri nuovamente positivi), e su tutte le tipologie di sistemazione con dati rilevanti (+81% il dato alberghiero, +61 il complessivo).

“Questi dati per certi versi quasi roboanti – analizza ancora il Direttore Manuel Corso – da un lato ci fanno comprendere come i margini per aumentare la percentuale di internazionalizzazione degli ospiti del territorio siano veramente importanti, dall’altro confortano il percorso strategico che l’Azienda ha fatto negli ultimi anni proprio per migliorare su questo fronte, non solo con la leva degli eventi, ma anche sul tema del prodotto: le proposte Dolomiti Palaronda Trek per i trekking itineranti da rifugio a rifugio sulle Pale di San Martino crescono di anno in anno con numeri significativi (quest’anno sono oltre 800 pacchetti venduti) tanto che per la prima volta quest’anno si è arrivati allo “stop sale” perché i rifugi alpini con minor disponibilità risultavano esauriti in alcuni periodi. Questo ci dimostra che se la proposta è vincente, perchè condivisa con gli operatori e ben strutturata a livello territoriale, viene sicuramente apprezzata e ci permette di farci conoscere oltre confine su bacini che fino a pochi anni fa erano considerati inavvicinabili; basti pensare al mercato olandese, con l’attivazione di tre nuove collaborazioni per le proposte Palaronda Trek con T.O. nel corso dell’estate e un numero sempre crescente di trekker che al tour in quota abbinano notti aggiuntive nelle strutture a valle.”

La strada dunque sembra essere quella giusta e il Direttore, pur essendo a fine agosto, non vuol sentir parlare di bilanci di fine stagione. “Abbiamo ancora un mese e mezzo estremamente importante davanti a noi perché anche settembre e ottobre saranno due mesi ricchi di iniziative, su entrambi i binari appena citati. Da tempo abbiamo condiviso con gli operatori locali e anche con Trentino Marketing degli investimenti specifici per garantire il mantenimento dei servizi importanti (es impianti e navette verso Val Venegia e Val Canali) e promuovere adeguatamente i punti di forza dell’offerta che il territorio può esprimere anche nella prima parte della stagione autunnale  “

Sul fronte degli eventi settembre in particolare, è ormai noto ai piedi delle Pale come il mese dedicato al gusto. Saranno ben tre infatti gli importanti appuntamenti dedicati all’enogastronomia. Si comincia già da questo weekend (31 agosto, 1° settembre) con la Knodelfest, la festa del Canederlo di Imer (http://www.sanmartino.com/it/festa_del_canederlo/). Si proseguirà poi nella Valle del Vanoi con la Festa delle Brise (6-8 settembre – http://www.sanmartino.com/it/festa-delle-brise/), per chiudere in bellezza nelle giornate dal 19 al 22 settembre con la Gran Festa del Desmontegar, l’ormai celebre manifestazione dedicata al rientro degli animali dall’alpeggio, giunta quest’anno alla ventesima edizione (https://www.sanmartino.com/IT/gran-festa-dela-desmontegada/). Ci sarà spazio anche per gli appassionati delle quattro ruote con il tradizionale Rallye di San Martino di Castrozza e Primiero (http://www.sanmartino.com/it/rallye_san_martino/) con la sua prova spettacolo cittadina, il simposio dedicato alla Lancia Stratos (https://www.sanmartino.com/IT/lancia-stratos-ws/), e novità di quest’anno, l’EcoDolomites GT 2019, una Gara di Regolarità e Consumo aperta a vetture a propulsione elettrica, ibrida termica-elettrica, valevole per il Campionato Italiano ACI-SportGreen Endurance 2019.

Sul fronte prodotto invece, dopo il positivo esperimento della scorsa stagione, impianti (Tognola, Colverde-Rosetta) e rifugi alpini dell’altopiano ( Canali “Treviso”, Pradidali, Rosetta, Velo della Madonna e Mulaz) prolungheranno anche quest’anno la stagione e saranno in funzione in via continuativa fino al 22 settembre per poi aprire nuovamente il 28-29 settembre, il 5-6 e 12-13 ottobre per valorizzare i colori del “meraviglioso autunno sulle Pale di San Martino” .

 

    Redazione
 (30/08/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini