Volontari e migranti per la ciclabile di Ala

0 voti
image_pdfimage_print

Ala, ciclabile più bella grazie a volontari e migranti. In Trentino i profughi si spendono per la comunità Volontari trentini e richiedenti asilo, fianco a fianco, per il bene comune.

Redazione

 

Volontari e migranti per la ciclabile di AlaVolontari e migranti per la ciclabile di Ala. C’erano i richiedenti asilo al lavoro, sabato 18/11/2017, sulla ciclabile vicino al torrente Ala, in Trentino. Ma non erano soli: con loro diversi volontari di Ala e anche della vicina Avio. Hanno verniciato e sistemato le panchine e lo steccato lungo il percorso. 

È iniziato così un nuovo progetto di volontariato nell’ambito del regolamento sui beni comuni ad Ala; un progetto che vede fra i protagonisti i migranti. I richiedenti asilo alloggiati nel Comune di Ala aiutano infatti come volontari il cantiere comunale. 

Si tratta di piccole opere di manutenzione, come la riverniciatura di panchine e steccati lungo la pista ciclabile, ma nel corso della primavera 2018 le azioni si estenderanno. A coordinare e dare indicazioni sono i responsabili del cantiere comunale di Ala; ad attivarsi, come volontari, i migranti alloggiati ad Ala e seguiti dalla cooperativa Punto d’Approdo per il Cinformi, nell’ambito del progetto di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale coordinato dalla Provincia autonoma di Trento. 

Con i migranti collaborano alcuni giovani del gruppo gestione del campo sportivo di Santa Margherita, alcuni volontari di Ala e anche del vicino comune di Avio. (http://www.cinformi.it )

 

    Redazione
 (27/11/2017)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini