Concerto Italiano, una magnifica corale per il Vespro

22 votes
image_pdfimage_print

Concerto Italiano, voci e strumenti una magnifica corale per il  “Vespro della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi, diretta da Rinaldo Alessandrini all’Alten Musik di Innsbruck.  
di Michele Luongo

 

Concerto Italiano, una magnifica corale per il Vespro
Innsbruck, Chiesa dei Gesuiti, Ensemble Concerto Italiano

L’Innsbrucker Festwochen der Alten Musik, è un festival che riesce a coinvolgere tutta la città di Innsbruck, bandiere in ogni strada, negozi con vetrine a tema di opere teatrali e musicisti, concerti per le strade, concerto mobile per musica di ballo del XVIII secolo, concerti nelle Chiese, nel Castello di Ambras, nella Sala dei Gigante del Palazzo Imperiale, nella cornice del Tiroler Landestheater, e con un’eccellente organizzazione accoglie gli appassionati internazionali della grande musica.

La serata di venerdì 11 agosto è stata caratterizzata dallo straordinario concerto “Vespro della Beata Vergine” di Claudio Monteverdi, tenutosi nella Chiesa dei Gesuiti ed eseguito dall’Ensemble Concerto Italiano, gruppo vocale strumentale specializzato nell’esecuzione di musiche madrigalistiche e barocche, diretto da Rinaldo Alessandrini.

Sin dall’inizio l’affascinante musica ha conquistato il pubblico nell’intensità dell’ascolto, con il primo mottetto a una sola voce ci giunge l’alta bravura del tenore Raffaele Giordani e del soprano Monica Piccinini, che durante la serata c’incantano per tecnica e limpidezza di canto. Citazione per Craig Marchitelli e Ugo Di Giovanni alla Tiorbe, e al violinista Boris Begelman.

Una simbiosi di suoni armonici e voci che ci trasportano in una dimensione di poesia celestiale, ora potente, ora drammatica come con la “Nisi Dominus” e con la “Dixit Dominus”, ora sfumata e sontuosa come con la “Sancta Maria”,  o di purezza con il Lauda Jerusalem.

Infine il Magnificat, voci e strumenti per una grande concezione di corale, i violini cantano, melodia intensa con i cornetti e le voci si fondono e si amalgamano. Il Gloria Patri dei tenori e dei soprani è un bellissimo ricamo. Il pubblico sottolinea con intensi applausi.

Il Vespro è un’opera monumentale, molto complessa, rappresenta una delle opere sacre per eccellenza. Quella del Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini è stata una magnifica esecuzione. Alessandrini con assoluta puntualità ha esaltato ogni singolo momento strumentale e vocale, regalandoci un concerto di un’ora e mezza di musica e di canto, dove forti espressioni di puro lirismo hanno incontrato la bellezza della spiritualità. (  https://www.altemusik.at/de  )

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (21/08/2017)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini