Diana Krall all’arena Flegrea

0 voti
image_pdfimage_print

Diana Krall All’arena Flegrea per “Arena In Jazz”, è la prima data annunciata della stagione 2016. Pianista e jazz singer tra le più apprezzate del nostro tempo, ha venduto oltre 6 milioni di dischi negli USA e oltre 15 in tutto il mondo.
Redazione

 

 

DianaKrall-Photo_Credit-_Bryan_Adams
Diana Krall

Il Concerto di Diana Krall l’11 luglio 2016 a Napoli all’Arena Flegrea per la sezione “Arena in Jazz”, è il primo annunciato ufficialmente di una serie di concerti con artisti di altissimo livello. La data già online sui portali ETES e Arena Flegrea  in poche ore già è un successo, anche perché la sua presenza a Napoli – seconda delle sue uniche due date italiane 2016 – rappresenta un vero evento per la stagione jazz italiana. Pianista e jazz singer tra le più apprezzate del nostro tempo, ha venduto oltre 6 milioni di dischi negli USA e oltre 15 in tutto il mondo; inoltre, durante gli anni ’90 e 2000, è stata l’artista jazz di genere femminile più venduta e ascoltata. Come cantante è l’unica nel jazz ad aver vinto finora tre Grammy Awards e otto Juno Awards, e ad aver debuttato, con otto dei suoi album, in cima alla Billboard Jazz Albums.

Diana inizia a studiare il pianoforte all’età di 4 anni e a 15 anni suona già standard jazz nei weekend per gli avventori di una birreria. Vince una borsa di studio alla Berklee School of Music, per due anni. Poi si trasferisce a Los Angeles, dove getta le basi della sua grande carriera. Il suo debutto avviene per l’etichetta GRP con l’album ONLY TRUST YOUR HEART, in occasione del quale inaugura la collaborazione con il leggendario produttore Tommy LiPuma.

Segue ALL FOR YOU, tributo al Nat King Cole Trio, che le vale la sua prima nomination al Grammy, mentre LOVE SCENES la vede alle prese con una serie di ballad. Nel 1999 vince il primo Grammy con l’album WHEN I LOOK INTO YOUR EYES, mentre le sue interpretazioni finiscono in “Sex & the city”, “Autumn in New York” e in “The Score”. Nel 2001 esce THE LOOK OF LOVE, seguito nel 2002 da LIVE IN PARIS, che contiene reintepretazioni di Joni Mitchell e Billy Joel.

Nel 2003 la Krall compare spesso nelle cronache rosa musicali per la sua love story con Elvis Costello. I due si sposano e l’occhialuto ed eclettico musicista inglese co-firma sei canzoni del nuovo disco della pianista, THE GIRL IN THE OTHER ROOM, pubblicato ad aprile 2004. Un anno e mezzo dopo esce CHRISTMAS SONGS, disco a tema di canzoni natalizie, seguito da FROM THIS MOMENT ON.

Dopo un BEST OF nel 2007, nel 2009 arriva un nuovo album di studio, QUIET NIGHTS, album a tema sulla bossanova e la musica brasiliana. Altre atmosfere per GLAD RAG DOLL del 2012. Prodotto con T Bone Burnett, è un viaggio nelle radici della musica jazz, per lo più pezzi stile anni ’20 e ’30 che erano contenuti nella raccolta di 78 giri del padre della musicista. Nel 2014 Krall si dedica, invece, al repertorio leggero più recente, quello di Eagles, Bob Dylan, Elton John, Harry Nilsson, Mamas & Papas incluso in WALLFLOWER, disco che contiene un inedito di Paul McCartney col quale la jazzista ha collaborato ai tempi di KISSES ON THE BOTTOM.(fonteROCKOL.IT)

Diana Krall All’arena Flegrea per “Arena In Jazz”
11 Luglio 2016 – “ARENA in JAZZ 2016”
NAPOLI, Via John Fitzgerald Kennedy , 54- C/O Mostra D’Oltremare

 

    Redazione
 (28/12/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini