Lauren Lapkus in La Missy Sbagliata

0 voti
image_pdfimage_print

Lauren Lapkus in La Missy Sbagliata è stra divertente… ma sembra l’unica ad aver letto il copione della nuova commedia di Netflix. La divertente interpretazione di Lauren non trova l’appoggio di supporto
di Alessandro Aru 

Lauren Lapkus in La Missy SbagliataLa premessa su cui ruota il film La Missy Sbagliata non è del tutto nuova. Tim (David Spade) ha un appuntamento al buio con una donna di nome Melissa (Lauren Lapkus), che di miss ha solo l’iniziale del nome ed è più rude di uno scaricatore di porto. Quindi Tim incontra un’altra Melissa (Molly Sims), che è ovviamente perfetta per lui perché è bionda, una figa pazzesca e hanno molti interessi in comune.

Quindi Tim prova a invitare la seconda donna a unirsi a lui per un ritiro aziendale, ma scrive per sbaglio all’altra Melissa, cioè quella dell’appuntamento al buio.

Ma andiamo subito al sodo: La Missy Sbagliata presenta qualcosa di nuovo o speciale da offrire?

A dirla tutta il film di Tyler Spindel comunica alcuni ottimi insegnamenti al pubblico di Netflix. La forza del carattere è soltanto debolezza di sentimenti? La bellezza esteriore è assolutamente casuale, la bellezza interiore è sempre una scelta? In La Missy Sbagliata Tim si rende conto che il carattere estroverso di Melissa è perfetto per lui. Lo stesso messaggio viene trasmesso anche nella commedia sentimentale del 2001, Amore a prima svista. In quel film Jack Black riesce solo a vedere la bellezza interiore delle donne e terrorizza i suoi più cari amici quando si innamora di una donna in sovrappeso (Gwyneth Paltrow), che però lui vede come magra e carina. Lode ad Amore a prima svista per questa scelta, ma il film prende in giro tutte le donne che non sono convenzionalmente belle, e in particolare chiunque sia percepito come grasso. La Missy Sbagliata ha un problema simile nel modo in cui tratta la sua protagonista femminile.

Missy è vista inizialmente come una persona che porta sempre problemi. Oltre ai problemi si porta con se un machete quando deve incontrare qualcuno che non ha mai visto. Sai, non si sa mai con gli appuntamenti al buio… potresti incontrare un maniaco. Mentre trascorre più tempo con Tim, tuttavia, emerge un lato di lei che ancora non si era percepito, e scopriamo che in realtà è una donna con tantissime competenze mediche e vuole solo trovare la persona giusta per lei. È un sollievo il fatto che Missy non sia una vera antagonista che allontana Tim dalla donna che ama veramente.

La sceneggiatura, scritta da Kevin Barnett e Chris Pappas, scherza sulla possibilità che Spade, 55 anni e Lapkus, 34 anni, possano essere una vera coppia. Missy al loro primo appuntamento dice a Tim che non le dispiacerebbe stare con un uomo più anziano e con il parrucchino. Non è la prima volta che un film di questo tipo gioca con il divario di età tra uomo e donna… La Missy Sbagliata però non indaga su questo aspetto. Nel senso… lo accenna ma poi non ci ritorna nel corso del film.

Tutto sulle spalle di Lapksun o quasi…

Le sorti del film ricadono sulle spalle di Lapkus. L’attrice sfrutta a pieno l’energia indomabile di Missy, sottoponendosi a scene un po’ off limits: del tipo in una precipita da una scogliera, in un’altra vomita dentro una gabbia anti squalo e in un’altra ancora finge di essere una creatura che proviene dall’inferno usando una voce graffiante e mettendosi alcuni oggetti sugli occhi. Sfortunatamente, neanche Missy riesce a svegliare il personaggio di Tim… nemmeno attraverso qualche gioco sessuale.

Un altro personaggio figo del cast è Nate (Nick Swardson), rappresentante delle risorse umane dell’azienda, che usa la sua posizione per spiare Tim e spesso reagisce in anteprima alle azioni del collega. Quando Tim riceve il messaggio da Melissa che dice: accetto l’invito di andare in vacanza con te, Nate urla la sua felicità in ufficio.

Ma a parte qualche cenno di quanto sia facile lo spionaggio digitale (e un riferimento all’ossessione di Tim per la serie tv The Affair), La Missy Sbagliata sembra più un film del 2000 piuttosto che del 2020. Tutto sa molto di vecchio. Poi Tim accetta il carattere selvaggio di Missy così all’improvviso e la sceneggiatura non ci fa capire il perché. Vediamo solo che Tim si sente un completo idiota per essersi comportato male con lei. Come in Amore a prima svista, la lezione sull’accettazione è minata dal modo in cui la persona accettata è ancora oggetto di scherno. Il film non riesce a rappresentare il sentimento dell’amore.

Se Tim si fosse impegnato un po’ di più, avremo avuto una commedia con i contro cazzi (come direbbe Melissa) rispetto a un film a tratti divertente ma per lo più noioso. Spade non riesce a dare supporto in nessun modo alla comicità della partner. A volte sembra quasi che Lapkus sia l’unica ad aver letto il copione. È come se nessuno le avesse inviato il promemoria di non provare più di tanto la sua parte.  (  https://www.wonderchannel.it  )

 

di Alessandro Aru
 (25/05/2020)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini