Meeting per cori giovanili

0 voti
image_pdfimage_print

Meeting per cori giovanili e per cori di voci bianche. Coristi riuniti a Bassano per un fitto programma di laboratori ed esibizioni. L’esperienza è aperta a tutti, gruppi corali, ma anche singoli coristi, insegnanti oltre a curiosi ad appassionati. Redazione

 

meetieeng-coriBassano del Grappa –  La città di Bassano accoglie il VI° Meeting per Cori giovanili e per Cori di voci bianche, manifestazione organizzata dall’ASAC, l’associazione che coordina l’attività di 340 cori di tutto il Veneto, con il patrocinio del Comune di Bassano del Grappa. Il meeting prenderà il via venerdì 20 fino a domenica 22 febbraio con sede presso l’istituto Scalabrini, dove sono in programma anche due esibizioni gratuite aperte al pubblico sabato alle 18.30 e domenica alle 17.30. 

Il meeting è coordinato dalla professoressa Cinzia Zanon, membro della Commissione Artistica dell’ASAC e coordinatrice della Commissione ASAC per la Coralità giovanile e infantile con la preziosa collaborazione dell’Associazione Giovani Voci Bassano.

Il progetto prevede tre diversi corsi riservati, due ai cori di voci bianche e uno ai cori giovanili. All’interno dei tre corsi sono previste diverse ore di laboratorio corale con i docenti e due momenti concertistici che offrono l’opportunità ai gruppi presenti di esibirsi con il proprio repertorio e con quanto realizzato durante il corso.

Il laboratorio per il coro giovanile (potranno aderire i nati prima del 1998) sarà condotto dal M° Lorenzo Fattambrini mentre quello per il coro di voci bianche sarà tenuto dal M° Carlo Pavese (potranno parteciparvi cantori dai 11 agli 15 anni circa) e dalla Ma Stefania Piccardi (potranno parteciparvi cantori dai 6 agli 10 anni). L’esperienza è aperta a tutti, gruppi corali, ma anche singoli coristi, insegnanti oltre a curiosi ad appassionati. Sono già oltre 250 gli iscritti previsti quest’anno.

In questi ultimi anni si è verificata una eccezionale e spontanea proliferazione di cori giovanili e di bambini e una crescita dell’interesse verso la coralità anche in ambito scolastico. Questo fatto costituisce una grande e preziosa risorsa da valorizzare. L’esperienza dimostra inoltre, che praticare l’attività musicale e il canto corale in età infantile e giovanile consente di entrare nel mondo degli adulti arricchiti di uno straordinario bagaglio di capacità, della quale potranno beneficiare per tutto il resto della loro vita, in certi casi, anche a livello professionale.
A dimostrazione di quanto esposto il fatto che in molti paesi culturalmente e socialmente avanzati l’attività corale è sostenuta e integrata sistematicamente all’interno dei programmi didattici. Anche in Italia, dal MIUR l’attività corale è indicata a più riprese per la sua validità e importanza, anche se a tutt’oggi non risultano attivate iniziative specifiche affinché quanto auspicato si concretizzi in modo organico.

( Informazioni ed iscrizioni  ASAC tel.0423  498941 email: asac.veneto@asac-cori.it sito: www.asac-cori.it )

    Redazione
 (13/02/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini