New Orleans Nights con Bortoloso e Vianello

5 voti
image_pdfimage_print

New Orleans Nights, undici  brani,  una suite armonica piacevole da ascoltare, quasi un invito a staccare, a lasciarsi andare e vivere l’importanza del tempo
di Michele Luongo 

New Orleans Nights con Bortoloso e Pianello
Gastone Bortoloso e Paolo Vianello

New Orleans Nights, è l’album del trombettista Gastone Bortoloso e del pianista Paolo Vianello, un omaggio alla città della Louisiana, terra dell’inizio della storia del jazz. Composizioni che ci fanno rivivere quella coinvolgente e magica atmosfera

Il brano “Bourbon Street Parade” di Paul Barbarin è l’apertura dell’album “New Orleans Nights” registrato presso lo Studio Art Music di Bassano del Grappa, nel 2018, e in distribuzione dalla IRD International Record Distribution, sin dalla prima nota della tromba, Bortoloso ci accompagna e ci fa vivere le strade di New Orleans, e con l’ inconfondibile melodia di “Basin Street Blues” di J.Teagarden, S.Williams, sembra tenerci con dolcezza per mano, avanti a noi  la scena musicale, una meraviglia; brano divenuto famoso eseguito da Louis Amstrong e da Liza Minnelli.

Troviamo straordinaria l’esecuzione di “Embraceable You” di George Gershwin, il suono della tromba è pulito, caldo, ci fa sognare e vivere i classici momenti dei locali notturni, sorseggiando un cocktail, le note un abbracciano di puro romanticismo.

Bortoloso e Vianello, tromba e piano, un duo che trasmette piacevoli suggestioni musicali come in “Royal Garden Blues” di Spencer Williams e in “Dear Old Southland” di Turner Layton.

E’ proprio un ottimo lavoro musicale “New Orleans Nights” di Gastone Bortoloso e di Paolo Vianello, una solida preparazione per un linguaggio musicale che ci riporta nella culla del jazz e nello stesso tempo riescono a compilare finimenti musicali classici e moderni.

Con “Hello Dolly – When The Saints Go Marching In “di J. Herman è un immagine di New Orleans, e con “West End Blues” di J.King Olivier, il Duo riesce a raccontare il volto dell’omonima cittadina. E con “When It’s Sleepy Time Down South” di Clarence Muse, Leon René e Otis René, la felice sintonia tra la Tromba di Gastone Bortoloso e il Piano di Paolo Vianello fa onore al jazz d autore.

“New Orleans Nights”, undici brani, una suite armonica piacevole da ascoltare, quasi un invito a staccare, a lasciarsi andare e vivere l’importanza del tempo, il nostro tempo, magari in compagnia  e sognando e vivendo l’atmosfera New Orleans.

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (02/102019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini