Bitcoin strumento finanziario nell’alta inflazione

Bitcoin strumento finanziario. Un ottimo strumento hedge contro l’alta inflazione. I ricercatori di Arcane spiegano come il potere d’acquisto di Bitcoin da Gennaio 2020 sia aumentato del 520%.
di Vincenzo Cacioppoli 

Bitcoin strumento finanziario nell’alta inflazioneBitcoin strumento finanziario. Da tempo si sta creando una accesa discussione fra esperti finanziari sul fatto se Bitcoin possa essere considerato uno strumento finanziario migliore dell’oro contro i rischi dei periodi di alta inflazione, come quello attuale.

Il fatto che la produzione del numero di Bitcoin in circolazione sia limitato, fissato dal suo misterioso creatore in 21 milioni di pezzi, (attualmente ce ne sarebbero in circolazione 18,9) è sicuramente una delle principali condizioni che lo rende un buon strumento come hedge contro l’inflazione.

D’altra parte, come ha fatto notare a fine ottobre il miliardario gestore di fondi speculativi e filantropo Paul Tudor Jones in un’intervista alla CNBC, Bitcoin ha dimostrato nei fatti di essere uno strumento molto migliore dell’oro come strumento anti inflattivo.

” “Sarebbe il mio preferito sull’oro al momento. Chiaramente, c’è un posto per le criptovalute. Chiaramente, in questo momento sta vincendo la corsa contro l’oro”.

Ed in effetti anche analizzando le quotazioni di oro e Bitcoin nel 2021 si può vedere come a fronte di una perdita di circa il 7% da parte dell’oro il Bitcoin abbia guadagnato circa il 300%.

Secondo diversi esperti Bitcoin si sta rivelando migliore dell’oro contro l’inflazione

Il rapporto di Arcane Research

Ma a rafforzare questa tesi è arrivata adesso una ricerca della società specializzata Arcane Research che ha denotato Bitcoin sia stato una “eccellente” copertura contro l’inflazione durante la pandemia.

Si legge nel report:

“Nello stesso periodo, l’oro ha avuto un rendimento reale dell’8%, mentre l’S&P 500 ha registrato un rendimento del 33% in termini reali. I rendimenti senza pari di Bitcoin durante questo periodo altamente inflazionistico illustrano che Bitcoin è stato davvero un’eccellente copertura contro l’inflazione”.

Per rafforzare questa tesi i ricercatori di Arcane spiegano come il potere d’acquisto di Bitcoin da Gennaio 2020 sia aumentato del 520%.

Sulle future performance delle quotazioni del Bitcoin potrebbe incidere il tapering annunciato mercoledì dalla Federal Reserve americana proprio per combattere e raffreddare il rialzo dell’inflazione, che appare ormai senza freni negli USA.

Bitcoin strumento finanziario.  Un ulteriore dimostrazione dell’alto potere inflattivo è rappresentato dal fatto che la sua adozione cresce soprattutto in paesi che soffrono da tempo di tassi di inflazione altissimi, come per esempio Venezuela, Argentina, Zimbabwe, Brasile o Sudan.  (  https://cryptonomist.ch )

 

   di Vincenzo Cacioppoli 
      (18/12/2021)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini