Barcellona, arte, vitalità e rispetto del turista

24 votes
image_pdfimage_print

Barcellona è una città straordinaria, visitarla sembra che non finisca mai di stupire, c’è tanta arte ed è ben visibile sulle strade, agli incroci, ovunque statue o opere di scultura e di struttura architettonica contemporanea. E poi la bella convivialità della gente.
di Michele Luongo

Barcellona, arte, vitalità e rispetto del turistaBarcellona riunisce un insieme di meraviglie che la rende di un fascino unico; città curata, bene organizzata e gente ospitale, la fa una delle mete preferite dal turismo internazionale. Una città da visitare, da vivere, solo l’imbarazzo della scelta, magari incominciando dal quartiere medievale Gotico, tra chiese e caratteristiche stradine che sembrano aver fermato il tempo.

O lasciarsi subito incantare davanti alla magnificenza della Sagrada Famìlia, la cattedrale di Barcellona, si è semplicemente  senza parole ( è il monumento più visitato della Spagna), è un capolavoro di Antoni Gaudì, che realizzò l’opera mescolando tanti stili, è un’espressione di bellezza architettonica ineguagliabile. Seguendo le orme del grande maestro, la città ci regala opere come il Parco Güell, la Casa Milà ( La Pedrera ), Casa Batlló, Palazzo Güell e Casa Vicens, che sono un piacere per gli occhi e per gli amanti dell’architettura, assolutamente da non perdere.

Non solo Gaudì, tanti musei a Barcellona come quello della Fondazione Joan Mirò, il Museo di Picasso (con una rara collezione opere non molto conosciute) , il Museo del Cioccolato, il Museo del Design di Barcellona, il Museo Marittimo, La Monumentale (Arena ), cui interno si trova il Museo Taurino di Barcellona, dove sono esposte carte, documenti, foto, oggetti, a riguardo dello spettacolo della tauromachia, solo per citarne alcuni, e non ultimo il modernissimo auditorium Il Palau de la Musica Catalana ( Palazzo della Musica Catalana), un luogo ideale per ascoltare qualsiasi genere di musica.

Da Plaza Catalunya al quartiere dell’Eixample, su un lungo viale con marciapiedi larghi è la passeggiata ideale per gli amanti dello shopping con i grandi negozi e le boutique, fino a raggiungere l’Avinguda Diagonal, una delle maggiori strade di Barcellona, larga dai 30 ai 60 metri e la lunghezza è di 11 km, fiancheggiata da negozi, boutique, supermercati e vari locali.

In Plaza de Espanya è affascinante La Font Màgica de Montjuïc, una fontana danzante con luci, suoni e colori. Rimanendo nel quartiere ( Barrio ) di Sants Montjuic, non possiamo non visitare il “Poble Espanyol”,  il Villaggio del Popolo di Spagna, una riproduzione a grandezza naturale di tutte le regioni della Spagna, con tutti gli stili d’architettura spagnola rappresentati: dalla Gallica al Basco, dall’Aragona all’Andalusia.

Barcellona è viva, e la famosa “La Rambla” racchiude il senso della sua vitalità, un lungo viale: un chilometro e quattrocento metri circa che collega la Plaça de Catalunya con il Porto Antico, per tutto il giorno e ore della notte è sempre piena di gente che passeggia sul grande marciapiede centrale, dove si trovano artisti di strada, ristoranti, negozi, venditori di fiori e bancarelle. Adiacente alla Rambla troviamo il mercato coperto della Boqueria, e quasi a metà Rambla, la Plaça Reial, una piazza con palme ed edifici i cui portici ospitano birrerie e ristoranti.

Per conoscere il cuore della città con le sue tradizioni e vibrazioni rimanendo nel centro storico è d’obbligo una visita ai pittoreschi quartieri ( Barrios )di El Born e di El Raval, non è l’elegante Barcellona ( non è consigliabile nelle ore notturne ) ma negozi e caratteristici bar storici frequentati da personaggi come Picasso e Hemingway, offrono uno spaccato di vitalità catalana. La cucina catalana, si rifà a quella mediterranea spaziando dai piatti a base di pesce e di carne, con preparazione che mescolano il dolce e il salato, è per una serata particolare è ottimo quella del ristorante del Mercer Hotels Barcelona, nel quartiere gotico della città, come pure alloggiarvi, è un hotel 5 stelle, offre qualità e professionalità. In fondo alla Rambla, direttamente sul mare soggiornare all’Eurostar Grand Marina Hotel, è uno spettacolo dal fascino marino.

Barcellona è una città straordinaria, c’è tanta arte ed è ben visibile sulle strade, agli incroci, ovunque statue o opere di scultura e di struttura architettonica contemporanea; qui, si è investito e creduto molto nel turismo, rivalutato i quartieri storici e rigenerato le spiagge, tutte hanno la bandiera azzurra dell’Unione Europea. Di fatto sta vivendo una forte crescita turistica, incontrando un interesse intercontinentale. Visitando la città si è avvolti da una sensazione di piacevolezza, i prezzi sono giusti e la gente è cortese, il segreto, oltre alla valorizzazione del proprio patrimonio culturale, è proprio nel rispetto del turista e nella funzionalità dei servizi.

Per visitare la città di Barcellona, e farsi un’idea in generale, si consiglia di acquistare un biglietto del City Tour Barcellona, come pure la Barcellona Card che permette di girare in modo gratuito sui mezzi pubblici, e ingresso libero in molti musei e attrazioni o con biglietti ridotti, e sconti in molti negozi. Comunque è bene rivolgersi all’ufficio turistico il cui personale gentile e preparato è in grado di soddisfare le vostre richieste . (  https://www.barcellona.org/ )

 

    Redazione
 (15/06/2017)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini