Feeling naturale, cuore design The Thief Hotel

9 voti
image_pdfimage_print

Feeling naturale, The Thief Hotel, cuore del design a Oslo. Un diamante incastonato in una partitura orchestrale di linee e forme che delineano lo stile e il nuovo volto di Oslo, Tjuvholmen, splendido quartiere sul fiordo.
di Antonella Iozzo

Feeling-The-Thief-Oslo-Superior-room-by-Studio-Dreyer-Hensley
The Thief Hotel, Oslo, Superior room

Oslo – C’è un posto nella meravigliosa Oslo, in Norvegia, dove il respiro del mare si eleva come un notturno di Chopin ed edifica stami di sensazioni infinite, di quiete musicale, di simultanee linee architettoniche che concorrono alla visione contemporanea di Tjuvholmen, splendido quartiere sul fiordo. Una favola in divenire, dove l’architettura crea, disegna, ridefinisce lo spazio e innalza di vita le aure proporzioni indossando espressioni artistiche che ci congiungono con lo spirito del luogo. Ed è proprio qui che si trova The Thief, l’essenza di un Hotel, la fascinazione del design. Advanced, radiosa bellezza dell’Arte nella sua concezione più intima e confortevole.

Dal mare lo sguardo si leva alto ed incontra la curva morbida e moderna del Thief (circuito design hotel), è una celebrazione architettonica che rivela il piacere di vivere un’esperienza unica. Quante sfumature può avere un soggiorno? Innumerevoli, ma al Thief, è l’attimo fuggente che mescolandosi alle tonalità calde della Hall, alla luce calibrata che rapida e improvvisa, illumina e oscura nell’irradiare riverberi e ombre, rinasce dilatazione temporale capace di scivolare nei nostri occhi con tutta la sua profondità bagnata di armonia. È l’inizio di un’eterna bellezza che si congiunge alla pulsione calda dell’accoglienza per trasformarsi repentina in una sensazione interiore tesa tra felicità e sgomento, tra stupore ed emozione.

Semplicemente feeling, atmosfera
Tra esterno ed interno una corrispondenza di sensi dilata la percezione del cosmo contemporaneo. La varietà di espressioni architettoniche sembra suggerire un’eleganza colta e piena di fantasia, un naturale continuum nella Hall, nella Thief Lounge dove l’estetica diventa sentimento, emozione, decorazione che sovverte le regole per proporre inedite armonie che ci vengono incontro e ci sorprendendo. Semplicemente feeling, atmosfera e il sussurro dell’intimità per rilassarsi con un caffè e un giornale o un buon libro magari scelto dalla piccola biblioteca dell’hotel ricca di libri di design e architettura. Informale avvolgenza che diviene palcoscenico raffinato per presentazioni di libri, sfilate di moda e incontri con artisti o per trascorrere un piacevole momento relax con amici e colleghi di lavoro. The Thief Boutique Hotel dal coinvolgimento empatico intenso che ci conduce nel cuore delle opere artistiche, parte integrante della struttura, è come se ognuna di esse vibrasse all’unisono con la pulsione dell’ambiente, simbiotica esistenza senza tempo che scopre un repertorio iconografico multi sfaccettato. Arte che ritroviamo nelle camere e suite, più di cento, grazie alle opere d’arte selezionate da Sune Nordgren ex direttore del Museo Nazionale della Norvegia, che l’hotel ha assunto come suo curatore artistico che ha anche stipulato un accordo di sponsorizzazione con il vicino Astrup Fearnley Museum of Modern Art, progettato da Renzo Piano, che presta all’albergo alcune delle sue opere di arte contemporanea.
The Thief, un diamante incastonato in una partitura orchestrale di linee e forme che delineano lo stile e, quindi, il nuovo volto di Oslo, Tjuvholmen.

Celebrazione dei sensi sotto tutti i punti di vista
Ogni camera del Thief Hotel, dalle Standard alle Superior, alle Deluxe è un tassello di un mosaico sulla bellezza, sul benessere, sulla natura, capace di accogliere la nostra anima unendo confort e ricerca estetica, qualità ed eleganza. L’ottima ripartizione spaziale è giocata da arredi eccellenti come le poltrone disegnate da Antonio Citterio, prodotte da B&B Italia, tessuti pregiati, i letti che taglino in modo asimmetrico la camera per extravaganze di stile ad effetto. Le stanze da bagno, poi, in marmo con vasca o doccia invitano al piacere trasportandoci verso sponde lontane. Ogni dettaglio è progettato per il benessere del corpo e della mente ed entrando in una Standard o Superior, ci si sente immediatamente sospesi in una dimensione di beatitudine e lontano dall’ovvietà quotidiana, come gli accappatoi progettati da Maggie Wonka, le pantofole di lana norvegesi e le coperte di lana di Røros Tweed. Design: Linne & Jason, i piumini esclusivi da Høie Macchina da caffè Nespresso. Ma su tutto predomina una vista spettacolare soprattutto nelle Deluxe, ampissime vetrate dalle quali filtra una visione da sogno sul fiordo, sull’Astrup Fearnley Museum of Modern Art, sull’acqua, ora azzurro cristallino, ora blu profondo che si confonde con il cielo, che segue il vento nei suoi movimenti lenti o bizzarri. Natura e arte entrano in camera in un continuum che srotola la meravigliosa tensione del sublime, incredibilmente vicino a noi, dentro di noi. Dalle Standard alle Superior alle Deluxe solo piccole differenze, piccoli dettagli, ma sempre grande celebrazione dei sensi sotto tutti i punti di vista.

Feeling-The-Thief-Oslo-esterno-Mattias-Hamrelun-Jason-Strong
The Thief Oslo, esterno, by Mattias Hamrelun, Jason Stron

Feeling natural, elegante, affascinante, inimitabile The Thief
Elegante, affascinante, inimitabile The Thief, con le sue suite, vere e proprie original dimore, visioni di design, evocazioni di eccellenza creativa. Scenografica partitura di spazi ed elementi da design inusuale e di grande qualità artigianale come le lampade B & B Italia e Brand van Egmond Arte, architettura, design e … musica s’incontrano e dialogano nella suite Apparatjik. Apparatjik è il nome di un gruppo di artisti e musicisti internazionali che ha designato questa suite in collaborazione con l’interior designer Karina Holmen. Seguendo le regole imprevedibili e la sensibilità degli artisti è nato un arredamento suggestivo e ricco di texture contemporanee come tessuti disco-ball, coperte pixel-fantasia, un proiettore montato sul tetto che mostra video arte e stampe firmate dal supergruppo.
Quando è l’impetuoso aroma della natura e le sue fibre stellate che si confondono con le onde del mare ad ispirare un artista, nasce The Oslo Suite, dal progetto artistico di Sir Peter Blake. Tre collages originali ispirati dalla terrazza privata di Norwegian landmarks, sono la firma della suite. Una nuvola sulla città di Oslo, uno scrigno con le pareti trasparenti, ed è come se ci trovassimo sul fiordo. 160 metri quadrati di un’opera dal battito morbido ed esclusivo, compongono la seduzione del vivere la forma del piacere. Mobili esclusivi disegnati da Patricia Urquiola, Antonio Citterio e Anne Haavind, il camino individuale, il bar, la sala da pranzo, la camera da letto separata. Tutto concorre a rivelare la cultura e la vivace curiosità intellettuale del luogo. Armoniosa funzionalità governata dall’estetica, mentre lo sguardo corre libero tra le onde.

Ispirazioni food sopra le righe
Ispirazioni food sopra le righe al Thief Foodbar, dove lo chef Johan Laursen, in precedenza al Maaemo di Oslo, ci delizia con prelibatezze tipiche ed internazionali d’annaffiare con ottimi vini e bollicine.
Art, people and cocktail al Thief Bar. Ogni cocktail è speciale, è una creazione stillante, l’essenza della materia prima, l’estro del barman, la linea melodica de The Thief. Un nettare di sapori che nella bella stagione si può gustare in terrazza, perché il THIEF ROOF, sembra essere la naturale estensione del cielo, un angolo di straordinaria pura libertà che accende il nostro sorriso. E per illuminare ogni giorno di vitalità e gusto Thief Breakfast. Ambiente curato nei minimi dettagli che seduce la mente mentre i sensi tra arredi informali, carichi di fascino discreto d’implosioni artistiche che scivolano in gesti scultorei o pennellate danzanti, scoprono le tentazioni del palato, materia prima locale e di altissima qualità, per un opera d’arte che non teme nessuna papilla gustativa. Ma la vera perla culinaria è il Ristorante Fru K, andamento lento nell’universo gastronomico norvegese con variazioni sul tema e suite internazionali create dallo Chef Johan Laursen. Arte gourmet che incontra l’esperienza della sommelier Claire Mariottini, per abbinamenti che esaltano il godimento sensoriale a vicenda, grazie ad una fornitissima lista vini.

Meeting and SPA
The Thief, l’incanto del luogo, la magia dell’Arte e gli incontri di lavoro possono trasformarsi in evoluzioni del pensiero sulle coordinate del piacere estetico. Giochi di corrispondenze cromatiche, vedute fantastiche, design contemporaneo convivono in una cornice ideale per organizzare riunioni e seminari. La spaziosa sala FJORD con terrazza offre riservatezza, atmosfera e piacere visivo, dalla vista sulla città alle opere d’arte esposte. Una piccola intensa collezione che cattura lo sguardo e tutto parla della seduzione di una Oslo, unica e sofisticata, quanto dinamica e vitale. TCultura a 360 gradi che ritroviamo in una sala riunione dove i colori caldi riverberano di una misurata eleganza capace di rispecchiare il carattere del Thief. Spazi dedicati agli affari, e affari che si possono coniugare al piacere gastronomico, artistico e altro ancora. Just event on the stage!

Naturalmente a The Thief, la SPA non è un optional ma un’aurea dimora di benessere sviluppata in una grande fluidità spaziale, ispirata al paesaggio naturale della Norvegia, procura una suggestione che si trasforma subito in silenziosa armonia sottopelle. Una vera città termale di 800 metri quadrati con piscina di dodici metri, docce emozionali, diversi tipi di saune, cinque sale per trattamenti, sala VIP-trattamento separato per makeovers completi, salone di bellezza completo, Spa Negozio, palestra e Spa Bar. Energia che rinasce, dolcezza che dilaga in un’estasi del corpo e dell’anima. Momenti che sembrano cambiare il destino della pelle con trattamenti, formule e quattro linee di prodotto al top Carita, Babor, Voya e Priori, per icon effct, che lambisce il terreno sconfinato della bellezza.

Feeling naturale The Thief, il sentimento della natura
The Thief, Tjuvholmen, Oslo, Norvegia, dove la bellezza è il sentimento della natura e dove la natura con-vibra con la sensibilità culturale dei suoi abitanti. È un universo che incontra etica ed estetica, è un concept ambientale che diventa concreta responsabilità sociale, e naturalmente The Thief, suggella in pieno questa filosofia con soluzioni ad alta efficienza energetica, un consumo energetico e di acqua intelligente. In ogni camera il consumo di energia può essere ottimizzato in relazione alle esigenze, in qualsiasi momento. L’aria pura non è un’illusione al Thief, è una visione che sfiora la coscienza ed incontra il futuro del pianeta.

The Thief Hotel
Landgangen 1, 0252 Oslo, Norvegia
Tel. +47 24 00 40 00   – http://thethief.com/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (19/07/2016)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini