Gli affreschi di Villa Margon

2 votes
image_pdfimage_print

La Villa ha un loggiato con regolare scansione di archi, all’ interno affreschi, intatti, cinquecenteschi, che ti lasciano senza parole.
di Michele Luongo

 

Gli affreschi di Villa MargonGli affreschi di Villa Margon. Visitare il Trentino come l’Alto Adige oramai è un’esperienza di vita che ti porta ad  ammirare un territorio abbracciato e curato con  passione. E ‘ un territorio che ripaga con paesaggi meravigliosi e strutture architettoniche uniche. La città di Trento per tutto l’anno è ricca d’iniziative che richiamano miglia e migliaia di turisti da ogni luogo.  

Una visita in città non può fare a meno di una tappa al Castello del Buonconsiglio, alla Cattedrale di San Vigilio – Duomo di Trento, e come non vedere gli affreschi di via Belenzani o di Piazza Duomo con la Fontana di Nettuno. Trento è da scoprire, così a poca distanza dal centro città verso le pendici del Monte Bondone, nella frazione di Ravina, tra boschi e vigneti vi è Villa Margon. Un’elegante dimora del XVI secolo, inserita in un complesso costituito da un preesistente edificio merlato, di epoca medioevale, a vocazione agricola, da un palazzo ottocentesco e da una cappella neogotica. 

La Villa ha loggiato con regolare scansione di archi, all’interno affreschi, intatti, cinquecenteschi, che ti lasciano senza parole, increduli ammiriamo affreschi conservati nei secoli, Cicli dedicati ai Fasti dell’imperatore Carlo V, scene tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento, il Ciclo dei  Mesi, e la particolarità dell’arredo, compreso il letto dell’imperatore Carlo V. 

Negli anni del Concilio di Trento (1545-1563), la Villa Margon ha ospitato cardinali e prelati giunti da tutta Europa per la grande assise che diede il via alla Controriforma ( Wikipedia). 

Villa Margon, è di proprietà della famiglia Lunelli, Spumante Ferrari, oltre ad essere una sede di rappresentanza dell’Azienda è  anche un patrimonio messo a disposizione del pubblico ( la Villa è visitabile). E’una felice  dimostrazione di quando l’imprenditoria si lega all’arte, alla cultura e alla promozione del territorio. 

( La Villa è visitabile su prenotazione,  nei giorni di mercoledì e sabato, sono previste aperture speciali. Per Informazioni e prenotazioni Cantine Ferrari, Tel 0461 – 972416.

Per visite guidate o attività didattiche Servizi educativi Castello del Buonconsiglio, Tel 0461 – 492811)

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (12/11/2013)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini