Bellavista, poesia marina nel piatto

32 votes
image_pdfimage_print

Bellavista, ristorante del Grand hotel la Favorita a Sorrento. Poesia marina nel piatto e dolce melodia in sottofondo, la  scenografia del Golfo di Napoli.
di Michele Luongo

 

Bellavista-Sorrento-Grand-Hotel-La-Favorita-cena-by-luongo-03092015Sorrento, la splendida cittadina  di antica influenza Etrusca, Osci,  Romana e Normanna, terra del Poeta Torquato Tasso, ha saputo dare nel tempo un continuo impulso positivo al territorio.
Con professionalità ha esaltato la tradizione artigianale dei laboratori della Ceramica Artistica, le specialità tipiche come il famoso limoncello di Sorrento, e valorizzato un paesaggio unico puntando decisamente sulla qualità che l’ha portata ad essere una rinomata città turistica sognata in tutto il mondo. Passeggiare per le caratteristiche stradine di Sorrento è un vero piacere, scorci di ricchezza quotidianità, colori, le belle Chiese, aperte,  la cortesia dei commercianti giovani che parlano più lingue, che spiegano la particolarità del proprio prodotto, è questa la strada da perseguire e il turista internazionale apprezza e riconosce.

Comfort e professionalità al Grand hotel la Favorita, un hotel 5 stelle, in pieno centro storico a Sorrento, per lasciarsi a momenti di relax tra uno stupendo garden di limoni e la bellezza delle sale o cullarsi in una meravigliosa piscina in belvedere. Cosi, avvolti nel fascino mediterraneo, non ci resta che degustare la cucina del Ristorante Bellavista del Grand hotel la Favorita. In terrazza, con vista mozzafiato sul Golfo di Napoli, si è accolti con assoluta gentilezza e competenza, mentre,  in sottofondo, canto e musica dal vivo una dolce melodia che lascia sognare e cadenza i profumi culinari. S’inizia con un antipasto di mare: “Tartare di pesce al lime, zucchero di canna, rosetta di affumicato del Mediterraneo”, nell’essenzialità tutta la freschezza.

La terrazza ha ambiente informale ma il tocco è elegante, cucina a vista con lo chef Marco Erminione, e la tradizione è creativa con “Agnolotti ripieni di gamberetti in salsa di Damigelle di Mare” pasta fatta in casa, sottile, perfetta cottura, una carezza di sapore di mare, col tocco dell’acidità dei pomodorini. Un piatto eccellente.

Ottimo il vino bianco autoctono, “Biancolella”, Casa D’Ambra Ischia, profumi floreali, delicato, sentori di mandorla ma ha freschezza, si lascia bere, e lo scegliamo in abbinamento per l’intero pasto. Vista mare e il mare regna nel piatto: “Tonnetto all’aceto balsamico su letto di rucola e arancia dal vivo”, sapori decisi ma ben equilibrati, eccellente il tocco di arancio. Con i “Gamberoni rosolati al lemon grass e pepe rosa su insalatina capricciosa” la carnosità dei gamberi esprimono piacere, le verdure, fresche, appena scottate conservano intatte la briosità, in bocca è un piacevole scoprire di sapori, ed è poesia marina.

Con un’ originale interpretazione della “Cheesecake ai frutti di bosco”,  in bicchiere,  e  la delizia di un Babà tra crema e frutta, il piacere del dessert lascia godere il palato, mentre la vista si distende sulla spettacolare scenografia notturna del Golfo di Napoli.  Al Ristorante Bellavista del Grand Hotel La Favorita, i sogni sono momenti di realtà.

Grand Hotel La Favorita
 Via Tasso angolo Piazza Vittorio Veneto
 80067 Sorrento (Napoli)  
Tel. +390818782031 – www.hotellafavorita.com

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (29/04/2016)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini