MilanoWineWeek 2018, insieme per un lungo cammino

4 votes
image_pdfimage_print

Milano Wine Week 2018, la city accoglie il mondo del vino. Moda, economia, design e vino, l’idea vincente di Federico Gordini, di rilanciare il made in italy del vino sulla scena internazionale. 
di Michele Luongo

 

MilanoWineWeek 2018, insieme per un lungo cammino
Milano Wine Week 2018, Sala Palazzo Mezzanotte

MilanoWineWeek, il mondo del vino italiano nella metropoli milanese. Milano Wine Week, nasce da un’idea di Federico Gordini, già fondatore di Milano Food Week e di Bottiglie Aperte, è la prima edizione della “settimana del vino”, e l’intera città con un ricco programma di eventi accoglie i produttori, gli esperti del settore, la stampa, gli appassionati.

MilanoWineWeek. Una serie d’iniziative che dal 7 al 14 Ottobre 2018, fa di Milano un palcoscenico ideale. Un format di coinvolgenti iniziative con punti di riferimento in distretti wine Brera, Garibaldi, Solferino, Porta Romana, che vede ristoranti stellati, gourmet, enoteche e dei wine bar  con cena e pranzi a temi, aperitivi, brindisi, cui protagonista è il vino. 

Mentre nelle sale di Palazzo Bovaria, in Corso Venezia, si tengono Masterclass, Wine Business Forum, Workshop e Presentazioni. E in Via MonteNapoleone, “La Vendemmia di MonteNapoleone District”, dove s’incontrano i più prestigiosi marchi della moda, del vino, della ristorazione e dell’hotellerie. 

Milano Wine Week, una manifestazione che ha intrapreso il percorso giusto per un lungo cammino, sapendo coinvolgere e coniugare le espressioni dell’eccellenza del Made in Italy nel mondo: la Moda, la Ristorazione, il Vino, e la scelta non poteva che essere Milano che meglio di tutto rappresenta la bella realtà italiana. Opportunità non sfuggita al settore finanziario, infatti, la conferenza d’apertura si è tenuta lo scorso lunedì 8 ottobre, a Palazzo Mezzanotte, organizzata con Borsa Italiana.

Federico Gordini, nel ringraziare i partecipanti alla conferenza ed in particolare Alberto Nobis, ad Dhl Express Italy e Raffaele Jerusalmi AD di Borsa Italiana, per avere creduto subito nell’iniziativa di Milano Wine Week. Raffaele Jerusalmi, nel fare gli onori di casa, ricordava come nel listino vi sono già delle realtà enoiche.  E Alberto Nobis, ricordava la vicinanza di Dhl al mondo dell’export, e le sue dinamiche di mercato in continua crescita, ponendosi come riferimento anche per i produttori vinicoli. 

Poi, il giornalista del Corriere della sera Luciano Ferraro ha condotto un forum sul modello imprenditoriale del vino italiano “Insieme: il mondo del vino a Milano”, cui hanno partecipato: Cristina Ziliani, consigliere delegato di Berlucchi, Vittorio Moretti, proprietario di Bellavista e presidente del Consorzio Franciacorta, l’AD Ettore Nicoletto del Gruppo Santa Margherita, il presidente Antonio Capaldo dei Feudi di San Gregorio, il Ceo Matteo Lunelli del Gruppo Ferrari, Domenico Zonin, presidente di Zonin 1821, l’AD di Pasqua, Riccardo Pasqua. 

Moda, economia, design, Milano è un centro nevralgico, e dopo l’Expo 2015 ha visto un grande rilancio e perfezionando i dettagli evidenzia il crescente appeal internazionale, quasi naturale a candidarsi a capitale italiana del mondo enoico. Gli interventi, infatti, mettono proprio in risalto quest’opportunità ed invitano a fare sistema. Cristina Ziliani, della Berlucchi, ricordava come anni fa, dopo una visita a Napa Valley in California, aveva costatato e si domandava: “ Qui con poco riescono a fare tanto, e noi in Franciacorta abbiamo tutto e si fa cosi poco”. Appena rientrata dava subito un segnale di svolta all’azienda, tutte le domeniche la cantina è aperta. Antonio Capaldo dei Feudi di San Gregorio, senza giri di parole, e lasciando da subito il preconcetto di giungere dal Sud: “Oramai siamo temprati, quindi consapevoli delle nostre strategie di mercato”, e in modo diretto un invito alla politica, “a sburocratizzare l’attività imprenditoriale”. 

MilanoWineWeek, non una semplice manifestazione, è qualcosa di molto più importante. Milano Wine Week, ideata da Federico Gordini, mette insieme il mondo del vino con le competenze del mondo della moda, del design e del business, e da qui non solo promozione e visibilità che la città Milano con esperienza e competenza sa rilanciare, ma anche riflessioni, studio, come i Tavoli del Vino, dai quali sono scaturite delle proposte che sono state consegnate al ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio. (  http://www.milanowineweek.com  ) 

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (11/10/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini