Restaurant Bosk nel gesto dello Chef Richard Singh

11 voti
image_pdfimage_print

Restaurant Bosk nel gesto dello Chef Richard Singh allo Shangri-La Hotel di Toronto. Eccellente leggerezza e freschezza una linea d’arte culinaria di livello internazionale
di Michele Luongo 

Restaurant Bosk nel gesto dello Chef Richard SinghBosk Restaurant, sull’University Avenue, a Toronto, adiacente all’ingresso un’imponente opera d’arte in acciaio: Rising, di Zhang Huan, impossibile non rimanervi affascinati, quasi un preludio alla linearità informale, elegante del Bosk Restaurant, infatti, l’ingresso, un bianco salotto con un grande cammino invita alla convivialità. Lo staff, gentilissimo, ci accompagna al tavolo, il design è moderno, ampie vetrate e alle pareti richiami alla natura con grandi immagini di parti di bosco di colore verde.

Sin dall’accoglienza, dai gesti, dalle armoniche dinamiche che ci circondano, spingono alla scoperta di un viaggio culinario che ha inizio con “Chilled Tomato Consommé – Garden vegetables, shoots, flowers”, un giardino di verdure, sedano, asparagi, e quando viene versato il brodo, acqua di pomodoro impreziosita da piccole foglie d’oro, si esalta la bellezza dei sapori, è l’essenza della delicatezza.

Eccellente leggerezza e freschezza con “Northern Divine Caviar – Potato + leek, cucumber, dill, broiche”, perfetta presentazione, il verde del cetriolo, la cremosità della patata, che sostengono il  caviale, un equilibrio di note che ci regala il piacere di una grande cucina.

E’ questa la linea dello Chef Richard Singh, un dialogo tra tecnica, arte con un grande rispetto della materia prima che sa esaltare al massimo livello, poi, la maestria e il tocco creativo lo lanciano sicuramente nel livello di eccellenza della cucina internazionale.

Una mirabile conferma ci viene proprio con la portata “Fisherfolk Snow Crab – Pickled strawberry, daikon, buckwheat, smoked shoyu vinaigrette”, un’esplosione di simmetrici contrasti, eleganti consistenze ci deliziano il palato, e una superlativa cottura del granchio esprime tutta il suo sublime sapore, profumo. Poi, fragola marinata, vinaigrette di cipolla affumicata, crema di sedano. Il tutto su pietra di artesia, uno spettacolo per la vista, uno splendore per il gusto, equilibrio perfetto, semplicemente eccellente!  

Il personale in divisa casual elegante, si muove per la sala con assoluta padronanza, mette a suo agio gli ospiti e con professionalità spiega ogni portata. In sala un’interessante cantina a parete, a temperatura controllata, sono più di 700 le etichette di qualità per una carta vino internazionale.  

“Truffled Potato Agnolotti – Australian black winter truffle, chestnut, confit hen egg”. Agnolotti, tartufo, crema di funghi, uova confit, un piatto complesso con sapori intensi, decisi. La meticolosa abilità dello chef nell’orchestrarne l’armonia ne fa una portata che soddisfa ogni buongustaio.

Segue “Torched Chinook Salmon – Bonito gnocchi, Yukon morels, fava beans, uni emulsion”. Impeccabile cottura del salmone che ne rilascia l’essenza del suo intenso gusto,  il toccante della croccantezza delle fave è favoloso e l’uni emulsion con tocchi sapienti di aceto rilanciano freschezza e delicatezza.

“Bespoke 40 Day Ribeye – Bok choy, peas, potato pave, marrow jus”, l’ottima cottura della carne che di per sé rilascia un gusto piacevole, ma lo schef con pura maestria e tecnica la elegge meravigliosa seduzione gastronomica, cubetti di frittata, patate, e il croccante cavolo cinese, cipolla, e il succo di zucca marrow, realizzano una gradevole armonia che rilascia gustosità e mordente, unito alla perfetta presentazione ne fa un piatto eccellente.

E’ tempo del pre-dessert “Aloe sorbet with cucumber granite”, freschezza e cremosità, naturale apertura al dessert “Milk & Cookies – Condensed milk mousse, chocolate cookie crumb, milk sorbet”, nella semplicità della mousse al latte, cioccolato e biscotti la golosa bellezza gourmet.

Non è un caso se il Bosk Restaurant è segnalato come uno dei migliori ristoranti di Toronto; difatti è una vera ricchezza gastronomica quella dello chef  Richard Singh, tradizione, tecnica e innovazione, l’innato estro creativo unito alla sapienza e al gran rispetto per il prodotto, rende inconfondibile il suo gesto in ogni piatto.  Un’esperienza culinaria che va oltre ogni aspettativa, è un racconto del territorio, di vita, di stile, un viaggio culinario che riesce ad emozionare.

Bosk Restaurant – Shangri-La Hotel 
188 University Avenue, Toronto, Ontario, M5H 0A3, Canada 
T:(1 647) 788 8888    F:(1 647) 788 8889 
http://www.shangri-la.com/toronto/shangrila/dining/

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (25/04/2018)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini