Ribolla Gialla firmata Villa Sandi

5 voti
image_pdfimage_print

Ribolla Gialla la novità del Gruppo Villa Sandi , un vino spumante brut che nasce dal vitigno autoctono friulano delle tenute di Spilimbergo.
di Michele Luongo

 

 

Ribolla Gialla firmata Villa Sandi Ribolla Gialla firmata Villa Sandi. A due anni dall’acquisizione delle tenute di Spilimbergo in Friuli, Villa Sandi presenta la prima produzione di Ribolla Gialla, l’esordio è stato al ProWein di Düsseldorf, e sarà riproposta a Vinitaly.

“La Ribolla Gialla è una grande novità per il nostro Gruppo” ha affermato Giancarlo Moretti Polegato il Presidente di Villa Sandi, “ma s’inserisce bene nella nostra produzione di vini spumanti che va dal Prosecco al Metodo Classico.”

Ed ha aggiunto che “Dopo l’acquisto della tenuta di Spilimbergo, con i nostri enologi abbiamo subito deciso di valorizzare la varietà Ribolla Gialla presente nel vigneto e con orgoglio presentiamo la nostra prima produzione quest’anno. Ribolla Gialla è una varietà che si adatta molto bene alla spumantizzazione, una tecnica che conosciamo molto bene e che fa parte del nostro DNA e della nostra storia come produttori di Prosecco”.

La Ribolla Gialla Villa Sandi è un vino spumante brut che nasce dal vitigno autoctono friulano e che viene prodotto con il metodo “Charmat lungo”, una tecnica che prevede 12 mesi di fermentazione e di maturazione in autoclave.

Villa Sandi unisce la tradizione di un vitigno locale in forte espansione alla passione, alla competenza e alla professionalità del Gruppo.

A ProWein di Düsseldorf, Villa Sandi si è presentata con l’importante gruppo ISWA, che unisce otto eccellenti aziende, un sistema che si presenta unito sui mercati internazionali, un modello guida nel panorama vinicolo.

Per Villa Sandi con lo straordinario exploit della crescita nel Regno Unito nonostante la Brexit, i riflettori sono puntati sugli Usa con lo sguardo all’India.  (  https://villasandi.it/  )

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (03/04/2018)

 

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini