Riesling verticale Unterortl – Castel Juval

4 votes
image_pdfimage_print

Un plauso a Martin & Gisela Aurich per la dedizione che pongono nell’azienda e per gli ottimi Riesling prodotti. Un Riesling di qualità, quello dell’azienda Unterortl Aurich – Castel Juval.
di Michele Luongo

Riesling verticale Unterortl - Castel JuvalNaturno (BZ) – Il Riesling è un vitigno a bacca bianca, originario della Germania, ha trovato casa in Italia in Trentino – Alto Adige, ed in particolare in Val Venosta, una terra accogliente. E’ un vitigno molto resistente al freddo e riesce a sviluppare aromi eleganti e teneri, una bella acidità. E la Val Venosta è una terra quasi naturale per la coltivazione del Riesling, la Tenuta Unterortl fondata da Reinhold Messner e da Martin & Gisela Aurich – Castel Juval, con passione produce il proprio DOC Riesling. Così nel’ambito delle giornate ( dal 11 ottobre al 15 novembre) del Riesling , la scorsa domenica 9 novembre a Naturno, Martin Aurich, ha presentato agli operatori del settore, alla stampa e agli appassionati una verticale di Riesling dal 2002 al 2012.
Martin Aurich, ha presentato il territorio, i luoghi dei vitigni dell’azienda Unterortl Aurich – Castel Juval, sottolineandone l’importanza climatica, molto sole e ventilazione naturale, quindi un microclima particolare con forti correnti d’aria e sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte.
I Riesling in degustazione tutti di buona qualità, con una bella linea di freschezza e di profumi. In particolar modo ho apprezzato un ottimo Castel Juval , Rieslieng DOC, 2004, e il Castel Juval , Rieslieng DOC, 2010, per la freschezza e la buona persistenza in bocca. Un ottimo Castel Juval , Rieslieng Windbichel ,DOC, 2009, profumi intensi e soprattutto lascia una bella bocca. Molto interessante il Castel Juval , Rieslieng Spatless “ Spielerei”, DOC, 2008, l’uva viene lasciata sulla pianta per un appassimento naturale. In particolare abbiamo un profumo molto intenso di frutti maturi, è una meravigliosa combinazione di dolce-amaro.
Un plauso a Martin & Gisela Aurich per la dedizione che pongono nell’azienda e per gli ottimi Riesling prodotti. Ancor maggiore merito va dato all’azienda Unterortl Aurich – Castel Juval, poiché nei concorsi nazionali e internazionali il suo Riesling è sempre fra i primi dieci, una conferma della longevità e linearità di un vino di qualità.
Infine, Martin Aurich nella conclusione della propria presentazione, sullo schermo faceva apparir e una foto di tutto lo staff e personale dell’azienda, che con evidente emozione ringraziava. Anche da questi piccoli gesti si dà valore a un’azienda.

Inoltre, sempre nell’ambito delle giornate del Riesling, domenica 9 novembre la premiazione del Concorso Nazionale del Riesling, che quest’anno è giunto alla decima edizione ( annata 2013), il Vincitore è l’Az. Agr. Ettore Germano, Langhe DOC Riesling Herzu 2013. E per Unterortl – Castel Juval, come dicevamo, l’ennesima conferma, conquista il terzo posto con DOC Riesling 2013 Castel Juval.
A dimostrazione della longevità del vitigno è indetto anche il Concorso Nazionale “Riesling 2009”, per la quinta edizione il miglior “Riesling 2009” è il “Trentino DOC Riesling “Simboli 2009”, della Cantina La-Vis – Valle di Cembra. Ed è ancora un terzo posto ex aequo per Unterortl – Castel Juval, con il DOC Riesling 2013.

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (17/11/2014)

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini