Rispetto della natura con i vini respekt-BIODYN

11 voti
image_pdfimage_print

Rispetto della natura, con i vini respekt-BIODYN. Nell’incantevole paesaggio di Caldaro, una cornice di vigneti con lo sfondo delle Dolomiti, i vignaioli Respekt hanno presentato per la prima volta in Italia, i loro vini.
di Michele Luongo

 

Rispetto-natura- Manincor-respekt-byLuongo-24062016
Caldaro, vignaioli respekt-Biodyn

Rispetto della natura, convivenza tra piante, animali ed esseri umani, lavorare senza far ricorso alla chimica, questi i principi della respekt-BIODYN, associazione di vignaioli biodinamici con sede in Austria, conta diciannove membri tra Austria, Germania e Italia: Paul Achs, Neusiedlersee, Austria, Judith Beck, Neusiedlersee, Austria, Clemens Busch, Mosella, Germania, Steffen Christmann, Palatinato, Germania, Kurt Feiler/Tenuta Feiler-Artinger, Neusiedlersee-Hügelland, Austria, Karl Fritsch, Wagram, Austria, Michael Goëss-Enzenberg/Tenuta Manincor, Alto Adige, Italia, Andreas Gsellmann, Neusiedlersee, Austria, Gernot & Heike Heinrich, Neusiedlersee & Leithaberg, Austria, Johannes Hirsch, Kamptal, Austria, Fred Loimer, Kamptal & Thermenregion, Austria, Anita & Hans Nittnaus, Neusiedlersee & Leithaberg, Austria, Bernhard Ott, Wagram, Austria, Gerhard Pittnauer, Neusiedlersee, Austria, Claus Preisinger, Neusiedlersee, Austria, Hansjörg Rebholz, Palatinato, Germania, Franz R. Weninger, Mittelburgenland, Austria & Sopron-Balf, Ungheria, Fritz Wieninger, Vienna, Austria, Philipp Wittmann, Rheinhessen, Germania. E’ un’associazione aperta, un nuovo aderente inizia un processo individuale di conversione, la procedura dura tre anni per i candidati provenienti dall’agricoltura convenzionale.

L’idea associativa nasce nel 2005 dal desiderio di dare ai propri vini una maggiore qualità. Nel 2007 la fondazione dell’associazione biodinamica Respekt, e nel 2012 viene presentata la prima annata dei vini certificati Respekt, presentata nell’ambito di VieVinum, la più grande fiera vitivinicola viennese.

Nell’incantevole paesaggio di Caldaro, una cornice di vigneti con lo sfondo delle Dolomiti, in occasione dei 20anni dell’azienda Manincor ( membro Respekt), i vignaioli Respekt hanno presentato per la prima volta in Italia, i loro vini alla stampa, agli esperti del settore e agli appassionati con degustazioni guidate e libere. In particolare ho degustato un ottimo:  Riesling, Kastanienbusch, 2014, GG VDP, Grosse Lage, Weingut Dr. Wehrheim, Pfalz, bel profumo di entrata, bellissima mineralità, è un vino che dirà ancora molto. Wiener Gemischter Satz DAC, 2013, Nubberg, Weingut Wieninger, Wien, ottimo, lascia una pulita. Seeberg Erst Lage, Riesling, 2013,Weingut Loimer, Kamptal, ottima freschezza e un bell’aroma. Riesling Reserve, 2006, Weinberghof Fritsch, Wagram,  Gran bel vino nonostante gli anni conserva l’ottima mineralità ed è di bella presenza in bocca, ha una propria vitalità, una prova della longevità del Riesling. Mash Pitt (CH,GC,SB ), 2014 , Weingut Pittnauer, Gols/ Burgenland, profumo intenso, maturo, elegante, profondo, corposo. Lieben Aich, 2013, Weingut Manincor, Caldaro, fresco, minerale, persistente. Blaufränkisch Reserve, 2012, Weingut Feiler – Artinger- Rust/Burgenland, intenso, bel fruttato, bene in bocca di ottima acidità. Proprio per l’ottima annata è stata fatta la prima riserva.

Rispetto della natura. I vini respekt si caratterizzano per uno stile vivace, la gradazione alcolica moderata ma specifica per ogni annata, un corpo complesso e un’acidità ben integrata nel tessuto strutturale.

Inoltre, si fanno apprezzare per il loro potenziale d’invecchiamento e gli intensi tratti caratteriali tipici della zona d’origine. Sono autentici e possiedono un profilo aromatico e gustativo individuale. I membri dell’associazione respekt ne sono convinti: gli amanti del vino sapranno percepire, vivere e giudicare con tutti i sensi, il risultato del loro lavoro.

Il logo respekt-BIODYN figura solo sulle bottiglie di vino certificato, prodotto nel rispetto delle linee guida dell’associazione respekt. Questi vini sono prodotti sulla base di criteri biodinamici.Il logo dell’associazione respekt equivale a un sigillo di garanzia.

Rispetto della natura. Respekt – BIODYN rigetta senza riserve la manipolazione genetica. I prodotti fitosanitari ammessi sono lo zolfo e il rame. Per rafforzare e stimolare le difese immunitarie s’impiegano infusi e preparati omeopatici. La formazione mirata di humus serve a garantire nutrimento alle piante e un ambiente vitale per i microrganismi e l’ Uso di compost di paglia e letame.  Inoltre Respekt-BIODYN sposa l’idea di “decoro sociale”: ogni membro dell’associazione si impegna con atti concreti a far sì che i dipendenti e i collaboratori siano rispettati e trattati in modo responsabile

Infine, i membri dell’associazione respekt si sono impegnati, a partire dalla vendemmia del 2017, a vinificare solo partendo da uve biodinamiche o biologiche (provenienti da viticoltori controllati). Questo significa che, accanto a vini prodotti nelle proprie tenute con la certificazione respekt-BIODYN in etichetta, ci saranno anche vini classificati solo come biologici e quindi privi del logorespekt-BIODYN. Nei prossimi anni, respekt-BIODYN attribuirà il proprio marchio di certificazione dando maggiore importanza, oltre che alla sostenibilità ecologica, alla sostenibilità economica e a quella sociale, continuando a evolversi in questa direzione.  (  http://www.respekt-biodyn.bio/en/  )

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (05/08/2016)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini