Serata gourmet con Sestito e Ferrari

40 voti
image_pdfimage_print

Serata gourmet con lo chef Sestito e calici bollicine Ferrari al ristorante Il Re della Busa, dell’Hotel Lido Palace per un’esperienza sensoriale circondati dal suggestivo paesaggio del Lago di Garda.

di Michele Luongo

 

serata-gourmet-Lidopalace-ferrari-byLuongo-05072016Serata gourmet. Presenze internazionali per una cena gourmet con l’’Executive Chef, Giuseppe Sestito e l’eccellenza delle bollicine Ferrari, al ristorante Il Re Della Busa, nel raffinato Hotel Lido Palace, circondato da uno splendido parco sul Lago di Garda. 
Quella di martedì sera si annunciava subito come una serata speciale, un menù completo in abbinamento agli spumanti delle Cantine Ferrari: un viaggio sensoriale con i sapori delle eccellenze trentine.
Gli appassionati della buona cucina non potevano di certo perdere l’occasione, il direttore Gabriele Galieni, impeccabile gentlemen, ha fatto gli onori di casa accompagnando gli ospiti sulla terrazza che regala uno degli scorci più belli di Riva del Garda, per un aperitivo di benvenuto con gli armoniosi calici di Ferrari Brut, Millesimato, 2009 ( Jèroboam), e le prelibatezze dello Chef Sestito: Zuppetta di anguria, Uova di salmerino affumicate e menta, Trota marinata con robiola e semi di papavero, Spiedino di gamberoni speziato, Mozzarella e pan di molche, Anatra con peperone in agro dolce, un continuo susseguirsi di piaceri.

Trasferiteci nella sala, preparata con eleganza, il Dir. Galieni, nel sottolineare l’eccellenza vinicola delle Cantine Ferrari, riconosciuta e premiata nel mondo, ha presentato Marcello Lunelli, vice presidente, che ha ringraziato gli ospiti ed in breve ha dato un senso del valore d’insieme della famiglia Lunelli, quindi, rilevava che queste eccellenze vengono da un territorio straordinario quale è il Trentino.

Serata gourmet e nei calici si versa il Ferrari Perlè, Magnum, 2009, e sulle tavole fa ingresso la “Zuppetta di melone e lime fredda con carpaccio di ostrica e paprika” ad ogni boccone è una freschezza di baci, il carpaccio di ostrica ha trovato il suo naturale abbinamento con il fine perlage e la lunga persistenza del Perlè. Eccellente!
Si prosegue con il  “Risotto di con crema di rape rosse, caprino di Moena e agone del Garda”, abbinato al calice Ferrari Riserva Luelli, Magnum 2007. Portata di bella presentazione, la dolcezza della rapa rossa è armonizzata dal caprino e l’agone rilancia.

Il servizio è molto attento, elegante e cordiale. In sala si percepisce una bella convivialità, intanto il Lago di Garda si veste di un blu intenso, le luci si specchiano, gli alberi, le vele, un paesaggio incantevole.  E’ un viaggio di esperienza sensoriale con sapori unici, il “Maialino da latte croccante al caffè e guancetta al cardamono” è uno spettacolo per ogni palato, è un tocco da grande chef la croccantezza al caffè, con la delicatezza dello squisito maialino. In abbinamento il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, Magnum 2004, e l’eccellenza si completa in perfetta armonia. Ci si lascia a nuovi sorsi per un calice e un piatto da ricordare.

Il dessert: “ Delizie di albicocche con croccante di polenta, sambuco e fragoline di bosco”, nel calice Ferrari Maximum Demi-sec. E cioccolato di Modica, pressato a freddo, una prelibatezza e la degustazione di Grappa Segnana Solera, di bella complessità invita a trattenersi in piacevoli conversazioni.

Si, proprio una bella serata gourmet con un menù che ha visto un particolare abbinamento con le portate dello chef Giuseppe Sestito che ha dimostrato, con professionalità ed eleganza, il bell’accordo con le bollicine Ferrari. L’abbinamento del Ferrari Perlè, Magnum, 2009 e il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, Magnum 2004, certamente sopra le righe. Un plauso a tutta la brigata dello chef, al personale del ristorante Il Re della Busa e dell’Hotel Lido Palace, per avere regalato agli ospiti il piacere di una bella serata. 
http://lido-palace.it/it/   –   http://www.ferraritrento.it/ )

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (09/07/2016)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini