Festival transfrontaliero

1 voto
image_pdfimage_print

90 giovani trentini, altoatesini e tirolesi per “Costruire insieme l’Euregio”. Festival “transfrontaliero” targato Euregio, costituisce un’occasione preziosa per i giovani per lavorare insieme e confrontarsi.  Festival della Gioventù dell’Euregio.
Redazione

 

euregioRiva del Garda (Tn) – Proseguirà fino a sabato il Festival della Gioventù dell’Euregio, organizzato dall’ufficio GECT Euregio di Bolzano, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, la Provincia autonoma di Bolzano ed il Land Tirol. Giunto alla sua quarta edizione, quest’anno il Festival si ispira al motto “Costruire insieme l’Euregio”. In questi quattro giorni 90 giovani, fra i 16 e i 19 anni, provenienti da Trentino, Alto Adige e Tirolo, affronteranno, a livello bilingue, quattro tematiche: “Lavorare e studiare nell’Euregio”, “Arte e creatività”, “Mobilità senza confini” e “Natura e ambiente”. Il Festival è stato inaugurato oggi ufficialmente a Riva del Garda alla presenza dell’assessora all’università e ricerca, politiche giovanili Sara Ferrari e l’assessora all’ambiente e alla scuola del comune di Riva del Garda, Renza Bollettin. “Quello che vi aspetta– ha detto l’assessora Ferrari – sono 4 giorni intensi fatti di incontri, approfondimenti, laboratori di gruppo. Avrete modo di conoscere da vicino che cos’è l’Euregio e di farlo vostro. L’invito è quello, una volta tornati a casa, di raccontare questa esperienza ai vostri amici, compagni di scuola per far sì che questa realtà, che ha l’obiettivo di far dialogare i tre territori, cresca anche grazie al vostro contributo”. Il Festival itinerante domani sarà al Centro giovani di Arco, per poi fare tappa a Merano e a Stams in Tirolo.

Questo Festival “transfrontaliero” targato Euregio costituisce un’occasione preziosa per i giovani per lavorare insieme e confrontarsi sui temi dell’identità e della storia, a livello locale, europeo ed internazionale, per continuare a fare rete e mantenere attivo il dialogo, il confronto e la collaborazione, con l’obiettivo di costruire insieme l’Euregio del futuro.
La nuova edizione del Festival della gioventù dell’Euregio, in programma da oggi al 28 marzo 2015, in forma itinerante ogni anno porta all’attenzione dei partecipanti una tematica. Lo scorso anno i ragazzi avevano trattato il tema “Scopri le tue potenzialità”, quest’anno invece avranno modo di confrontarsi sul tema “Costruire insieme l’Euregio”. Sarà l’occasione per i partecipanti per capire che cos’è l’Euregio ma soprattutto immaginare progetti, strumenti, iniziative che possano farlo diventare ancora più sentito e partecipato soprattutto dalle giovani generazioni.
Ma il Festival della Gioventù dell’Euregio significa anche varietà nel programma di contorno dell’iniziativa e, soprattutto, l’incontro e la conoscenza con nuovi amici provenienti da tutta l’Euroregione. In questi giorni i ragazzi avranno modo di conoscere da vicino anche i tre territori visitando luoghi ricchi di storia e di cultura come il Castello di Arco, la Casa dell’Arte a Merano, la cittadina di Glorenza e l’Abbazia di Stams.

Il Festival della Gioventù dell’Euregio è stato premiato lo scorso anno dall’Unione Europea con il secondo posto nell’ambito dell’assegnazione del primo premio GECT “Building Europe Across Borders”.
Al termine dei lavori i ragazzi produrranno un documento di sintesi per i presidenti di Tirolo, Alto Adige e Trentino, all’interno del quale indicheranno una tematica che riterranno prioritaria per lo sviluppo di azioni euroregionali a sostegno dei giovani.  (  www.lavocedelnordest.eu )

 

    Redazione
 (28/03/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini