Sport e divertimento, Val di Sole, a Dimaro tornerà il Napoli

1 voto
image_pdfimage_print

Val di Sole, il Napoli Calcio tornerà a Dimaro dal 6 luglio. C’è un grande rapporto sia col presidente De Laurentiis, sia con Ancelotti che ci ha subito mostrato grande disponibilità.
Redazione

 

Dimaro – Si rafforza il patto d’amore tra la società calcio Napoli e la Val di Sole. Calcio, tifo e passione si fondono con condivisione e solidarietà. Racchiude tutte queste emozioni il nuovo accordo raggiunto tra SSC Napoli e il sistema turistico Trentino (Assessorato al Turismo, Trentino marketing, Apt Val di Sole e Comune di Dimaro Folgarida) relativo alla preparazione precampionato della società di Aurelio De Laurentiis che quest’anno si svolgerà dal 6 al 26 luglio.

Lo sport e il divertimento si trasformano in un sostegno ad una comunità colpita dalle calamità naturali, qual è stata Dimaro Folgarida negli scorsi mesi. L’accordo triennale è quindi fonte di garanzia sia sul piano sportivo (per una società di calcio il ritiro rappresenta il momento più delicato della nuova stagione calcistica in quanto ne può segnare il risultato finale a causa di infortuni o di preparazione non adeguata per fattori esterni tipo le strutture e la logistica a disposizione) sia su quello sociale perché dà certezze di un futuro più roseo ad una Comunità in difficoltà.

Da sinistra Luciano Rizzi, Maurizio Rossini, Aurelio de Laurentiis, Roberto Failoni, Carlo Ancelotti, Edoardo de Laurentiis e Romedio Menghini. La presentazione – A svelare l’accordo al Grande Albergo Vesuvio a Napoli sono stati (nella foto) De Laurentiis con Carlo Ancelotti e il vicepresidente Edoardo De Laurentiis, l’assessore al Turismo Roberto Failoni, il Ceo di Trentino Marketing Maurizio Rossini, il presidente dell’Apt Val di Sole Luciano Rizzi e Romedio Menghini per il Comune di Dimaro Folgarida.

“Siamo molto felici per questo nuovo accordo che ci porterà ancora in Val di Sole per i prossimi tre anni – ha detto De Laurentiis -. Da entrambe le parti abbiamo fatto degli sforzi per venirci incontro, proprio perchè era nostra ferma intenzione di proseguire questo connubio. In Trentino mi sento in un ambiente piacevole, con una cultura dell’ospitalità e del lavoro simile alla mia visione della vita. Dove si lavora per risolvere i problemi”. L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti ha aggiunto: “Siamo stati benissimo in Trentino, abbiamo trovato strutture ottime e sono molto contento di poter tornare a Dimaro-Folgarida per una preparazione estiva di 3 settimane fatte ad hoc. Una durata ideale per preparare bene il campionato e tonare al passato a volte è segno di modernità. Una preparazione ideale è di cinque settimane e poterne svolgere tre a Dimaro Folgarida per noi è perfetto”. 

L’assessore provinciale al Turismo, Roberto Failoni ha ricordato “la grande valenza turistica e sportiva del ritiro del Napoli sul piano internazionale. Questo appuntamento è segno anche di grande attenzione verso un territorio colpito da una pesante calamità naturale. Quando c’è stato il mio primo incontro con De Laurentiis, in pochissimo tempo abbiamo trovato l’accordo. Il nostro rapporto dura da nove anni e proseguirà ancora per tre anni con reciproca gioia. Abbiamo avuto un inverno duro per varie vicissitudini, ma ci siamo risollevati e adesso tutta la nostra attenzione è puntata sul prossimo ritiro del Napoli anche come occasioni di sviluppare rapporti di lavoro e fonte di reddito per chi lavora nelle valli”. 

Parte proprio da questi aspetti sociali ed economici il nuovo accordo con SSC Napoli nato da una sollecitazione del presidente Apt Luciano Rizzi e del sindaco Andrea Lazzaroni, fatta propria dall’assessore al Turismo Roberto Failoni e dalla Giunta provinciale, e concretizzata con il supporto di Trentino Marketing. Dimaro Folgarida e la Val di Sole sono oggi località super conosciute nel mondo del calcio italiano ed anche internazionale. 

E Maurizio Rossini ha ricordato proprio il grande ritorno mediatico e di marketing legato al ritiro. Aver potuto annunciare le date con grande anticipo è un grandissimo risultato – ha detto ai giornalisti presenti in sala – nessun club di primo piano al Mondo svolge un ritiro nella stessa località della durata di tre settimane. I grandi club hanno infatti una permanenza più limitata sul territorio. Sul piano turistico e quindi del ritorno sia economico e sia di immagine un ritiro così articolato non ha pari. I 21 giorni di ritiro rappresentano un’occasione formidabile a disposizione dei tifosi azzurri per raggiungere il Trentino sia dalla Campania ma anche da praticamente tutte le regioni italiane ed anche da numerose nazioni del Mondo, contribuendo così a dare al ritiro in Val di Sole una dimensione e una caratteristica unica nel panorama calcistico internazionale. 

La novità – Nel prossimo ritiro ci sarà l’attenzione ai bambini e alle famiglie. Ne hanno parlato Luciano Rizzi ed Edoardo De Laurentiis. “Il matrimonio con il Napoli va avanti con grande felicità da parte nostra – ha chiarito il presidente dell’Apt Val di Sole, Luciano Rizzi -. Mi sono battuto affinché si riproponesse questo connubio e sono felice che sia andato in porto per i prossimi tre anni. C’è un grande rapporto sia col presidente De Laurentiis, sia con Ancelotti che abbiamo conosciuto l’estate scorsa e che ci ha subito mostrato grande disponibilità. Siamo certi che sarà una collaborazione molto positiva e fruttuosa”. Con Edoardo De Laurentiis si pensa ora ad appuntamenti ad hoc dedicati ai bambini: dalle sessioni di autografi personalizzate ad un appuntamento serale a loro esclusivo appannaggio. 

Si può definire unico, infatti, l’entusiasmo dei tifosi nei due appuntamenti giornalieri con i loro beniamini, che al termine degli allenamenti si fermano nell’antistadio di Carciato a firmare autografi e a fare selfie. Un’idea voluta da Trentino marketing per i ritiri estivi e che in questi anni si è trasformata in una carta vincente. Per molti tifosi, soprattutto residenti all’estero o non in Campania, il format adottato a Dimaro Folgarida è l’unica occasione a disposizione per avere un contatto diretto con i loro campioni. Ed ora si pensa ai bambini.

La solidarietà – E quanto forte sia forte il legame tra Napoli e la Val di Sole lo testimoniano i messaggi di solidarietà a Dimaro diffusi sui social subito dopo gli eventi atmosferici sia dal Club sia da singoli giocatori come nel caso di Koulibaly e sia dai tifosi turisti che conosco ormai bene questa valle.

Non sono quindi un caso le oltre 40mila presenze turistiche che si registrano a luglio. Sede del ritiro sarà nuovamente Dimaro Folgarida, con lo splendido stadio di Carciato in questi giorni imbiancato dalla nevicata che ha reso ancora più affascinante l’ambiente per la gioia di chi sta trascorrendo una vacanza invernale in valle e sulle sue piste da sci. È sempre più un amore incondizionato quello che lega i milioni di tifosi azzurri con questo piccolo angolo paradisiaco impreziosito dalle Dolomiti di Brenta, dal ghiacciaio del Presena, dagli alti monti della val di Pejo e di Rabbi, e dal fiume Noce. Senza dimenticare il torrente Meledrio ovvero il corso d’acqua alpino che attraversa Dimaro, scorre a fianco dello stadio di Carciato ed è ormai divenuto occasione rigenerante a fine allenamento per i campioni azzurri. E con decine di opportunità per rendere unica la vacanza.  ( http://www.gazzettadellevalli.it   –  http://www.visitdimarofolgarida.it/ 

 

    Redazione
 (05/02/2019)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini