Dialoghi filosofici, liceali da Italia e Grecia

0 voti
image_pdfimage_print

Dialoghi filosofici. 1500 liceali da Italia e Grecia per festival della Filosofia. Dialogo con Galimberti e pensiero nei luoghi dei grandi filosofi
Redazione

 

Dialoghi filosofici, liceali da Italia e GreciaDialoghi filosofici. Un itinerario sulle orme dei filosofi greci nei luoghi più evocativi della filosofia occidentale: Atene, Delfi, Epidauro, Corinto, Messene e Loutraki. E’ questo il percorso che oltre 1500 liceali provenienti da tutta Italia, da due scuole greche, quella italiana ad Atene e da una scuola olandese, affronteranno nell’edizione 2019 del Festival della Filosofia in Magna Grecia.

Ad accompagnarli sarà il filosofo Umberto Galimberti che il 20 marzo terrà presso l’Istituto italiano di cultura ad Atene sul tema ‘La sapienza greca’, organizzato in collaborazione con l’Ambasciata italiana nell’ambito di ‘Tempo Forte Italia Ellada 2019’.

Dialoghi filosofici, liceali da Italia e Grecia. “Dobbiamo cogliere dal passato quei valori per guardare al futuro con orgoglio, soprattutto oggi che in Europa abbiamo bisogno di quella visione dell’etica che sembra in crisi. Il Festival della filosofia trasmette questi valori importanti e fino ad oggi ha visto 35mila ragazzi che sappiamo saranno un veicolo di etica e di democrazia”, ha dichiarato il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, che in Sicilia ospita da anni il Festival e che ha partecipato al lancio dell’iniziativa all’Istituto italiano di cultura di Atene. La rassegna è “un evento che unisce Italia e Grecia – ha sottolineato l’ambasciatore italiano in Grecia, Luigi Efisio Marras – con tanti studenti italiani, greci e anche olandesi che vengono accolti qui e che quest’anno ci vede ancor più insieme con il dialogo di Galimberti”.

Il programma prevede dialoghi filosofici, passeggiate Filosofico-Teatrali, Agorà, dibattiti, laboratori di Filosofia Pratica nell’unico festival della filosofia dedicato agli adolescenti. “Philia è il tema fondante dell’edizione greca, è il legame di amore più profondo che si possa realizzare tra gli uomini, un rapporto relazionale libero, paritario, senza alcuna velleità di possesso. La Philia è l’unica strada possibile per ritrovare un Mediterraneo che non può essere solo lacrime e sangue, ma una nuova armoniosa koinè.

È questo il significato più autenticamente politico della filosofia”, sintetizza il presidente del Festival Giuseppina Russo, ideatrice dell’iniziativa realizzata insieme al coordinatore scientifico Salvatore Ferrara, alla responsabile didattica Annalisa Di Nuzzo, al promotore ed organizzatore dell’evento in Grecia Valentino Berton. (  http://www.ansamed.info  )

 

    Redazione
  (20/03/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini