Arena, pubblico di domani

11 voti
image_pdfimage_print

Orchestra, Coro e Corpo di ballo, i prossimi appuntamenti di Arena Young . Grandi successi e molti appuntamenti in calendario per la proposta formativa dedicata a studenti e under 30 . Incontri ad AMO Arena Museo Opera. 
Redazione

 

Verona-TeatroFilarmonico_FotoEnnevi
Verona Teatro Filarmonico

Continuano i numerosi e seguitissimi appuntamenti del progetto Arena Young che la Fondazione Arena di Verona propone per la Stagione Artistica 2014-2015 ai giovani sotto i trent’anni e al mondo della Scuola.
La proposta esprime l’intento di avvicinare bambini e ragazzi alla musica sinfonica, all’opera e al balletto, secondo la formula vincente di “imparare divertendosi” e proponendo attività specifiche per le diverse fasce d’età.
Il successo riscontrato dal progetto vede un incremento sempre più esponenziale del “pubblico di domani” al Teatro Filarmonico, arrivando già oggi a contare oltre 10.500 adesioni tra le presenze registrate e le prenotazioni ai prossimi appuntamenti in programma.

Nel programma 2014-2015 grande successo riscuote Anteprima Giovani, con le prove generali delle Stagioni Sinfonica, Opera e Balletto aperte agli Under 30 e precedute da una conversazione di approfondimento. Le presenze e le prenotazioni, per un totale ad oggi di oltre 4.300 spettatori, contano molti studenti provenienti anche da provincie limitrofe a Verona: Trento, Vicenza, Brescia e Mantova le più partecipative.
Ottimi riscontri anche per il progetto Ritorno all’Opera che si attesta una delle attività più apprezzate: in soli 2 anni ha contribuito ad incrementare in modo considerevole la presenza a Teatro di giovani ragazze e ragazzi nelle serate del martedì e del giovedì, provenienti soprattutto dalla città. Data la numerosa partecipazione ai titoli d’opera – più di 1.750 ragazzi – Fondazione Arena sta progettando di arricchire la proposta del prossimo anno aggiungendo anche le date di balletto.

Tutto il cartellone 2014-2015 risulta quindi molto gradito al giovane pubblico e tra i titoli d’opera si distingue per maggior successo Il Barbiere di Siviglia, allestimento cartoon rivolto soprattutto al mondo giovane, che ad oggi accoglie oltre 1.300 prenotazioni under 30 tra prova generale e spettacoli del martedì e giovedì con preludio all’opera.
Calorosissima accoglienza per la nuova iniziativa Il Teatro si racconta, proposta pensata per i giovanissimi coinvolti dalle maestranze artistiche dell’Arena di Verona a sperimentare il loro particolare mestiere. 

Delle tre sezioni Orchestra, Coro e Corpo di ballo, la preferita dei ragazzi risulta essere l’Orchestra che vede prenotati per le due date di aprile già 1.150 partecipanti.
Sempre gradite alle scuole, che portano oltre 200 studenti all’anno, le visite guidate gratuite, un’occasione unica per conoscere la struttura del Teatro Filarmonico e vedere i laboratori al lavoro nelle fasi di realizzazione e montaggio delle scenografie degli spettacoli in cartellone.

Anche gli incontri ad AMO Arena Museo Opera stanno riscuotendo un’ottima partecipazione di grandi e piccini: prima fra tutti la proposta formativa di Didattica all’Opera, il nuovo progetto educativo avviato quest’anno che il Museo rivolge alle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria. Dalla visita al laboratorio, un’équipe didattica accompagna gli alunni nell’incontro con la macchina operistica, l’arte, i mestieri e il “dietro le quinte”, per capire e realizzare un’opera con il gruppo classe. Ad oggi sono registrate prenotazioni di classi per oltre 1.000 bambini provenienti da scuole di Verona e provincia e altre città del Nord Italia.

A questo progetto si è affiancato, sempre nelle eleganti sale di Palazzo Forti, Famiglie all’Opera, una serie di iniziative pensate per coinvolgere i ragazzi insieme ai loro genitori in attività ispirate alla musica classica e ai più celebri titoli lirici. Gli appuntamenti invernali hanno visto la partecipazione a spettacoli, lezioni e giochi di circa 600 persone tra grandi e piccini, tra cui molti nonni con i nipotini, tanto che è in via di definizione un nuovo calendario di incontri per i prossimi mesi, da marzo a luglio.

Questo ha portato a pensare anche ad una nuova iniziativa rivolta specificatamente alla terza età: Ricordo all’Opera. La memoria lirica della Città, che è già quasi al completo con le prenotazioni provenienti dai centri anziani cittadini. Articolata in due fasi, l’iniziativa vede una prima parte dedicata al recupero vero e proprio della memoria sonora e culturale dell’esperienza lirica in Arena o al Teatro Filarmonico di Verona, attraverso il percorso museale; la seconda parte è invece un momento laboratoriale, durante il quale i partecipanti diventano interpreti di un allestimento operistico che consente di concretizzare la memoria emersa dalla visita di AMO e dal momento di condivisione.

Ricordiamo poi tra i prossimi appuntamenti la terza annualità di Opera Aperta AIDA, il progetto di educazione musicale di Fondazione Arena realizzato in collaborazione con il team didattico di “Disegnare Musica, Musica d’insieme per crescere”. Avviato nel 2013 in occasione del Festival del Centenario dell’Arena di Verona, il progetto ha l’intento di avvicinare bambini e bambine delle classi primarie al mondo della lirica, integrando l’approccio alla musica e al libretto dell’opera con le diverse materie studiate a scuola. Culmine del percorso la messa in scena i prossimi 22 e 23 maggio al Teatro Filarmonico dell’opera Aida di Giuseppe Verdi come spettacolo scolastico aperto alla città.

E per assistere ai titoli nel cartellone del prossimo Festival lirico 2015 all’Arena di Verona sono già aperte le prenotazioni con le tariffe a prezzo ridotto di La Scuola è all’Opera e L’Università è all’Opera, riservate a studenti e personale della Scuola e dell’Università.

Per Info e Prenotazioni: 
Fondazione Arena di Verona-Ufficio Formazione – Via Roma 7/d – 37121 Verona – 
Tel. (+39) 045 8051933  – www.arena.it

 AMO Arena Museo Opera-Palazzo Forti – Via Massalongo, 7  -Via Forti, 1 – 37121 Verona 
Tel./Fax (+39) 045 8030461 –  www.arenamuseopera.com 

 

    Redazione
 (27/02/2015)

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini