La metformina per la Tubercolosi?

0 voti
image_pdfimage_print

La tubercolosi potrebbe presto essere trattata con un medicinale che cura il diabete. Invece di colpire direttamente il batterio.
di Giovanni D’AGATA

 

La metformina per la Tubercolosi?Gli scienziati dell’Università di Basilea hanno annunciato sulla rivista “Science Translational Medicine” che un medicamento conosciuto per il trattamento del diabete agisce anche contro la tubercolosi (TBC). È quanto emerge da una ricerca condotta sui topi.
I ricercatori basilesi in una nota odierna hanno dichiarato: “I nostri risultati fanno supporre che la metformina, un medicinale sicuro e poco costoso contro il diabete, possa essere utilizzata come terapia aggiuntiva contro la tubercolosi.” Se questo effetto dovesse essere confermato da test clinici sull’uomo, potremmo essere di fronte a una soluzione contro il costante aumento delle resistenze agli antibiotici rilevate nel batterio che provoca la TBC, si legge nel comunicato. Invece di colpire direttamente il batterio, da alcuni anni gli scienziati tentano di mettere a punto medicinali che rinforzino le difese immunitarie dei pazienti. Per questa ragione esaminano anche le potenzialità di medicamenti già noti.
Lo sportello dei Diritti” sottolinea l’importanza della ricerca in questione pubblicata oggi, rileva come la stessa rappresenti una speranza concreta per una delle malattie che causa decessi e incalcolabili costi sociali per i welfare degli stati.
Infatti si ritiene che un terzo della popolazione mondiale sia stata infettata con M. tuberculosis, e nuove infezioni avvengono ad un ritmo di circa una al secondo. Nel 2007 vi erano circa 13,7 milioni di casi cronici attivi e nel 2010 8,8 milioni di nuovi casi e 1,45 milioni di decessi, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.
La distribuzione della tubercolosi non è uniforme in tutto il mondo, circa l’80% della popolazione residente in molti paesi asiatici e africani risultano positivi nei test alla tubercolina, mentre solo il 5-10% della popolazione degli Stati Uniti è affetta.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa due miliardi di persone, cioè un terzo della popolazione mondiale, sono stati esposti al patogeno della tubercolosi. Annualmente 8 milioni di persone si ammalano di tubercolosi, e 2 milioni muoiono a causa della malattia in tutto il mondo. ( www.sportellodeidiritti.org )

 

    di Giovanni D’AGATA
     (21/11/2014)

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini