Italia Primo Paese esportatore vino in Russia

Italia Primo Paese esportatore vino in Russia

Italia Primo Paese esportatore vino in Russia. L‘Italia si conferma leader di mercato nell’export di vino in Russia. Vinitaly, concluse le due tappe dell’evento tra seminari, masterclass e matching tra aziende e top importer. Redazione  L’Italia, con una quota di mercato di poco inferiore al 30% del totale, si conferma il primo Paese esportatore di vino in Russia, dove nei prossimi tre anni si attende un’ulteriore crescita del 5% della…

Vinitaly a Mosca e San Pietroburgo

Vinitaly a Mosca e San Pietroburgo

Vinitaly a Mosca e San Pietroburgo con 43 Cantine Italiane. Russia: Consumi complessivi di vino per 3,9 Miliardi di Euro, import totale a 880 Milioni di Euro con Italia Primo Fornitore.  Redazione   Per Vinitaly doppio appuntamento in Russia, a Mosca e San Pietroburgo. La più importante manifestazione al mondo dedicata a vino e distillati, accompagna 43 cantine italiane in un mercato che rappresenta il settimo consumatore a livello globale…

Aeroflot volo diretto Verona Mosca

Aeroflot volo diretto Verona Mosca

Aeroflot presenta il volo diretto Verona  Mosca dal primo luglio. Fanno parte del Gruppo Aeroflot i vettori Rossiya Airlines, Aurora Airlines e Pobeda Airlines. Redazione   Aeroflot annuncia il nuovo volo Verona-Mosca operativo dal 1 luglio. L’Italia rappresenta un mercato importante per il gruppo Aeroflot, che nel 2017 ha trasportato complessivamente oltre 50 milioni di passeggeri. Oltre che a Venezia, che con Verona costituisce un unico polo aeroportuale, Aeroflot opera…

Nato, Russia, toni di diplomazia

Nato, Russia, toni di diplomazia

Montenegro nella Nato? La Russia avverte: “reagiremo” . Mosca ha sempre detto a vari livelli che l’espansione della Nato, a est non può aiutare, non può che condurre a una garanzia di sicurezza e di un mantenimento della parità di interessi. di Alberto Battaglia    Non solo Turchia, ora anche la Nato fa infuriare la Russia. La Nato ha infatti ufficialmente invitato il Montenegro a entrare nell’Alleanza, scatenando una reazione immediata…

Un dramma dell’intera sinistra

Qualcuno era comunista. Berlinguer aveva già detto a Mosca che non si poteva fare a meno della libertà, aveva confessato a Pansa che sotto la Nato i comunisti italiani si sentivano più garantiti, aveva ammesso che la spinta propulsiva della Rivoluzione d’ottobre si era ormai esaurita. di Alfio Siracusano   Fa una certa impressione aprire un libro e leggervi la propria storia. Nel senso che il libro parla d’altro, magari…