Due nuove banconote della serie Europa

1 voto
image_pdfimage_print

Banconote in euro, il 28 maggio 2019 entreranno in circolazione le due nuove banconote da 100 e 200 euro della serie “Europa”. La BCE ha deciso di porre fine alla produzione della banconota da €500
Redazione

Due nuove banconote della serie Europa La seconda serie di banconote in euro è denominata “Europa” perché sui biglietti compare un ritratto di Europa, figura della mitologia greca, che arricchisce le banconote con un volto umano e, naturalmente, richiama anche l’origine del nome del nostro continente.

L’introduzione delle banconote della serie Europa si sta svolgendo gradualmente nell’arco di diversi anni. I primi quattro biglietti della nuova serie, ossia i tagli da €5, €10, €20 e €50, sono stati emessi rispettivamente nel 2013, nel 2014, nel 2015 e nel 2017. Le banconote da €100 e €200 sono state presentate ufficialmente il 17 settembre 2018 e inizieranno a circolare il 28 maggio 2019, completando così l’emissione della serie Europa.

La BCE ha deciso di porre fine alla produzione della banconota da €500, ma gli esemplari della prima serie continueranno ad avere corso legale.

Europa
La nuova serie di banconote è denominata “Europa” perché include due caratteristiche di sicurezza recanti un ritratto di Europa. Questa figura della mitologia greca è stata scelta per le nuove banconote in euro perché presenta una chiara associazione con il nostro continente e al tempo stesso arricchisce le banconote con l’immagine di un volto. Questo ritratto di Europa è ripreso da un vaso custodito al Louvre di Parigi.

Perché servono nuove banconote?
La BCE e le banche centrali nazionali (BCN) dell’Eurosistema sono responsabili dell’integrità delle banconote in euro. Per questa ragione hanno messo a punto una seconda serie di biglietti in euro dotati di caratteristiche più avanzate, in grado di continuare a garantire la sicurezza delle banconote e di preservare la fiducia dei cittadini nella moneta.

Un passo avanti rispetto ai falsari
Le nuove banconote in euro beneficiano del progresso tecnologico. Le nuove caratteristiche di sicurezza offrono una maggiore protezione dalla falsificazione.

La strategia di ricerca e sviluppo dell’Eurosistema parte dal presupposto che le banconote in euro debbano essere così sicure da creare un deterrente per i falsari, riuscendo quindi ad “autotutelarsi”. Le banche, le categorie professionali che operano con il contante e i cittadini devono essere in grado di riconoscere i biglietti falsi; in questo modo possono contribuire a sostenere la strategia di contrasto alla falsificazione portata avanti dall’Eurosistema.

Resistenza e maggiore durata
Le nuove banconote in euro hanno una durata più lunga rispetto alla prima serie. Ciò consente una minore frequenza di sostituzione e quindi una riduzione dei costi e dell’impatto ambientale. Questo aspetto è importante soprattutto per le banconote da €5 e €10, che passano di mano in mano più spesso degli altri tagli. 

Circolazione simultanea della prima e della seconda serie di banconote 
I biglietti della prima serie continueranno a essere immessi in circolazione insieme alle banconote della serie Europa fino a esaurimento delle scorte. In seguito saranno gradualmente ritirati. La data in cui la prima serie cesserà di avere corso legale sarà comunicata con largo anticipo. Tuttavia, le banconote della prima serie manterranno sempre il proprio valore e potranno essere cambiate per un periodo di tempo indeterminato presso le BCN dell’Eurosistema.  (https://www.ecb.europa.eu )

 

    Redazione
  (02/05/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini