Se una notte d’inverno

Se una notte d’inverno

Se una notte d’inverno si parafrasa Calvino. Attenzione: all’aurora, anzi assai avanti, assiderato, avventuriero andava. Qualora, quando è quiete, nella quarta quota di quest’anno, quovadis?  di Stefano Bartezzaghi   Gli studenti di una seconda classe del liceo scientifico Aldo Moro di Reggio Emilia sono stati sfidati dalla loro professoressa ( di lettere, immagino) Brunetta Partisotti a parafrasare il titolo di Italo Calvino Se una notte d’inverno un viaggiatore. La regola…

Il devoto di San Giuseppe

Il devoto di San Giuseppe. San Pietro non voleva riceverlo, perché tutto quel che aveva fatto di buono nella vita era stato di pregare per San Giuseppe. Redazione   C’era uno che era devoto di San Giuseppe e basta . A San Giuseppe diceva tutte le orazioni, a San Giuseppe accendeva il cero, per san Giuseppe faceva le elemosine, insomma non vedeva altro che san Giuseppe. Viene il giorno che…

Quattordici. Vattene un po’ per il mondo

Quattordici. Vattene un po’ per il mondo

Prendi un bidente anche tu e mettiti a zappare. E Quattordici:- Si, ma voglio un bidente che pesi quattordici libbre. Redazione  Quattordici. Vattene un po’ per il mondo. C’erano una mamma e un babbo con tredici figli tutti maschi. Ne nacque un altro, e gli misero nome quattordici. Crebbe in fretta e diventò grande; e la mamma gli disse: – E’ ora che anche tu aiuti i tuoi tredici fratelli…

La Bella Venezia

La Bella Venezia

Un forestiero passando a cavallo sulla riva del mare vide quella capannina tutta chiusa e si avvicinò. Mise   l’occhio al finestrino e vide nel buio quel viso di fanciulla, il più bello che avesse mai visto. di Italo Calvino    C’era una mamma e una figlia, che tenevano una locanda nobile, dove si fermavano il Re e i Principi di passaggio. La locandiera si chiamava la Bella Venezia, e mentre…