Fuggi fuggi nel nulla

17 voti
image_pdfimage_print

Silenziosa l’ingordigia ci trafigge . Smarriti nell’egoismo,cerchiamo, raccogliamo, senza cuore. Non conosciamo nemmeno il nostro corpo, vestito di falsità.
Redazione

 

Prendiamo coscienza del nostro chiuderci a riccio, facendo prevalere il nostro orgoglio, prigionieri dell’egoismo, della cura della nostra immagine… Fuggi fuggi nel nulla…

 

L’Ingordigia

Silenziosa l’ingordigia ci trafigge
Il vuoto ci circonda.
Smarriti nell’egoismo
E’ fuggi fuggi nel nulla.
Cerchiamo, raccogliamo, senza cuore

Non conosciamo nemmeno
Il nostro corpo,
Vestito di falsità
Non pulsa, non scalda.
Inganniamo l’ìstante.

Vorrei guardare il cielo
Sussurrare parole
E donare carezze d’amore
Ma il tempo
Scorre più veloce delle certezze

Silenziosa l’ingordigia ci trafigge

di Michele Luongo

 

<< Sono versi che partono dal cuore e raggiungono il cuore del lettore, facendo vibrare le sue corde con un’intensità tale da annullare le distanze e battere all’unisono. Prendiamo coscienza del nostro chiuderci a riccio, facendo prevalere il nostro orgoglio, prigionieri dell’egoismo, della cura della nostra immagine, della nostra corsa verso il nulla, privi dei valori di una volta. Eppure, basterebbe uno sguardo al cielo per risollevarci e donare carezze d’amore>>. (Teresa Armenti)

 

    Redazione
(31/07/2014)

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini