Quirico, Esodo. Storia del nuovo millennio

Quirico, Esodo. Storia del nuovo millennio

1 votoDomenico Quirico “Esodo. Storia del nuovo millennio”. Dall’Africa e dal Medio Oriente, sconvolti dalla guerra, dalla povertà e dal totalitarismo. Redazione   «Abitanti di un mondo in declino, trepidiamo soltanto per la nostra ricchezza, proprio come i popoli vecchi, le civiltà al tramonto. E non ci accorgiamo che nelle nostre tiepide città, in cui coltiviamo la nostra artificiale solitudine, vi sono già alveari ronzanti, di rumore e di colore,…

Cristo, la croce, la tonaca

5 votiSulla strada per Saint Felix ho incontrato il vecchio prete. Per il centenario della nascita di monsignor Raimondo Russo ( Solofra, 1916 – Montoro, 2007). Cristo, la croce, la tonaca.di Vincenzo D’Alessio   Blues meridionale   Sulla strada per Saint Felix ho incontrato il vecchio prete con la tonaca sbiadita e le sue lunghe dita, gli ho chiesto: come stai! , mi ha sorriso da lontano era all’ombra del…

Non piangere, vivi

27 votiNon Piangere. Lettura poetica in occasione del decennale del manifesto in difesa della lingua italiana. Non piangere,  vivi. Senza timore … Vivi,  la vita .  Il sorriso dei giovani ci raccontano  storie e carezze di nuvole bianche.  di Michele Luongo     Senza  Timore   Inutile lacrimare Per fare ridere I fantocci sulle poltrone.   Loro Ingordi del potere Non conoscono L’aspro dolore del cuore.   Oh  piccolo fiore, Aggrapparsi all’illusione E’…

Il segreto del poeta

1 votoCréstien, così si firma l’autore, lascia la città natale per un viaggio avventuroso alla ricerca dei cantori tradizionali custodi degli antichi carmi dedicati a Tristano e Artù. La storia appartengono più a chi legge che a chi racconta. di G. Kien   «Un manoscritto ritrovato nell’archivio della Cattedrale di Poitiers si rivela un documento unico nel suo genere: la narrazione in prima persona delle esperienze giovanili di un poeta…

Il primo giorno dell’anno

18 votiCon il primo giorno dell’anno calpestiamo: l’invidia,  la cattiveria, l’ingordigia, la violenza, il malaffare. di Michele Luongo   Il primo giorno dell’anno E’ pieno di esuberanza Diverso da tutti gli altri giorni. Dentro di noi è Come se si sciogliesse Il ghiaccio, o La notte che lascia al giorno Una nuova stella Rinnova la fede. Come ogni inizio il cammino E’allegro, disinvolto. Gli ingorghi, il vuoto, il potere Sembran lontani Ora,…