60a Stagione Sinfonica dell’Orchestra Haydn

0 voti
image_pdfimage_print

Guardiamo al futuro,   “60 e oltre”: la stagione 2019-2020 dell’Orchestra Haydn. Attenzione sul catalogo sinfonico beethoveniano, di cui nel prossimo anno si festeggerà il 250° anniversario della nascita. Il nuovo cartellone vedrà ospite anche l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano .

Redazione

 

60a Stagione sinfonica dell’Orchestra Haydn. Si inaugurerà il prossimo 15 ottobre a Bolzano e il 16 ottobre a Trento la 60a Stagione sinfonica dell’Orchestra Haydn. Sotto la direzione del direttore principale, l’estone Arvo Volmer, sarà eseguito il Concerto per violoncello e orchestra di Antonín Dvořák e la Sinfonia n. 2 di Johannes Brahms. Solista il giovane russo Alexey Stadler, nato a San Pietroburgo nel 1991. Sarà il primo dei quattordici appuntamenti che l’Orchestra Haydn proporrà al pubblico di Bolzano e Trento nelle consuete due serie di concerti in abbonamento.

Arvo Volmer, che dal 2014 ricopre l’incarico di direttore principale, sarà sul podio della Haydn in altri tre occasioni, il 22 e 23 ottobre con Sinfonia n. 7 di Antonín Dvořák e il Concerto per violino di Erich Wolfgang Korngold (solista: Boris Brovtsyn), il 31 marzo e l’1 aprile con il Concerto per violino in re maggiore e la Sinfonia n. 2 di Beethoven (solista: Kristóf Baráti) e il 12 e 13 maggio, con il concerto in sol per pianoforte e orchestra di Maurice Ravel (solista: Jean-Efflam Bavouzet) e la Sinfonia n. 6 in fa maggiore di Jean Sibelius.

Il 2 novembre del 1960 l’Orchestra Haydn iniziò la sua attività concertistica con il Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart, pagina che riprenderà nel 2020, anno della ricorrenza. Ma anziché accontentarsi di concerti celebrativi, dichiara il suo direttore artistico Daniele Spini, «preferiamo contribuire a disegnarne il futuro: così in questa stagione, come in quella che seguirà e durante la quale cadrà il suo sessantesimo compleanno, più concerti saranno legati da un filo sottile ma solido all’interno di un progetto che abbiamo voluto chiamare “Haydn: 60 anni e oltre”, dedicato alle quattro composizioni nuove da noi commissionate: après Sinfonia 104 di Haydn di Mauro Cardi, Infinito Concerto doppio per violoncello e pianoforte di Arturo Fuentes, Background Check di Fabio Cifariello Ciardi e The Offline Side di Andrea Mattevi».

Il nuovo cartellone vedrà ospite anche l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano che il 3 e 4 marzo 2020 si presenterà a Bolzano e Trento sotto la direzione del sassofonista Federico Mondelci con un originale Omaggio a Fellini, una Suite per sassofono e orchestra su musiche di Nino Rota, assieme al Concertino da camera di Jacques Ibert e Scaramouche di Darius Milhaud. Ampio lo spazio dedicato al repertorio classico e romantico, con musiche di Haydn, Gluck, Mozart, Rossini, Mendelssohn Bartholdy, Schumann e Wagner. 

L’attenzione si concentrerà in particolare sul catalogo sinfonico beethoveniano, di cui nel prossimo anno si festeggerà il 250° anniversario della nascita. L’Orchestra Haydn ne proporrà la Sinfonia n. 6 “Pastorale” sotto la direzione di Felix Bender, la Sinfonia n. 8 in fa maggiore con la concertazione di Michele Mariotti oltre al già citato Concerto per violino in re maggiore e alla Sinfonia n. 2 in re maggiore per la direzione di Arvo Volmer.

Sul podio la presenza di artisti già noti al pubblico regionale, come Ottavio Dantone, John Axelrod, Marco Angius e Hans-Jörg Albrecht e Michele Mariotti, mentre debutteranno Timothy Redmond, Felix Bender e Ariel Zuckermann. Fra i solisti Jean-Efflam Bavouzet, Alexey Stadler e Boris Brovtsyn proseguono la loro felicissima collaborazione con Arvo Volmer. Da segnalare, infine, l’esordio sui palcoscenici di Bolzano e Trento dell’ungherese Kristóf Baráti (violino), della russa Varvara Nepomnyashchaya (pianoforte), del celebre duo Francesco Dillon (violoncello) ed Emanuele Torquati (pianoforte) fra i più affermati a livello internazionale, specialmente in campo contemporaneo e ancora una volta un solista espresso dall’orchestra, Stefano Ferrario (violino).

ABBONAMENTI
Gli abbonamenti alla stagione 2019/20 dell’Orchestra Haydn saranno in vendita a partire da mercoledì 8 maggio presso le biglietterie del Teatro Comunale di Bolzano e dell’Auditorium di Trento. Per ulteriori informazioni: Teatro Comunale di Bolzano – T +39 0471 053800, Auditorium di Trento – T +39 0461 213834.  – www.haydn.it

 

    Redazione
 (20/04/2019)

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini