Avevo freddo, poi l’amore

28 voti
image_pdfimage_print

Avevo freddo. Palpiti. Il vero Amore conosce un solo linguaggio, quello dell’anima. 
di Michele Luongo

 

 

Con lo sguardo lontano

Ero solo

Avevo freddo

Nel vuoto di una gabbia

 

Sentivo il   palpito

Ma non riuscivo

A riconoscerlo.

Lungo e silenzioso: l’inverno.

 

Senza Amore , avevo freddo .

 

 

 

Che emozione

 

Hai raccolto  la mia fragilità

Con la beltà della dolcezza.

 

La carezza di un petalo

La tua mano, le  mie lacrime.

 

Chiudo gli occhi … ti sento.

 

Le nuvole bianche  si abbracciano

Nel mare delle nostre  anime

 

…  palpiti.

 

Dentro,l’ immenso, l’ infinito,

Semplicemente, terra , acqua, fuoco

                                …   A M O R E

 

 

Tratte dalla raccolta “ Ciao Amore” di Michele Luongo, Ed. Uniservice , 2007- Pag.65  Euro 12,00, ISBN 9788861780002

 

di Michele Luongo ©Riproduzione riservata
                  (26/01/2016)

 

Articoli correlati:

Raccolta Ciao Amore

 

 

ViaCialdini è su www.facebook.com/viacialdini e su Twitter: @ViaCialdini