Lampi di fuoco

Lampi di fuoco

Lampi di fuoco per la guerra dell’arroganza di un angusto presente, si distrugge per ricostruire quello che si ha. Con il coraggio della chiarezza si lasci la superficialità delle armi che offendono i sacrifici e il senso della vita.  di Michele Luongo  Lampi di fuoco per la guerra dell’arroganza Giocano per il business Là a terra corpi straziati dal ferro rovente Nei calici la diplomazia ha smarrito la realtà Problematiche…

Stress test, il vino italiano alla prova congiunturale

Stress test, il vino italiano alla prova congiunturale

Stress test, il vino italiano alla prova congiunturale. Banco BPM e Prometeia evidenzia gli effetti dalla particolare gravità della guerra in corso. E per i produttori italiani una continua sfida.  di Michele Luongo In uno scenario geopolitico di particolare gravità, una guerra in corso con forte riflessioni sui mercati dei paesi coinvolti, lo studio “Stress test: il vino italiano alla prova congiunturale” di Banco BPM e Prometeia evidenzia gli effetti…

Guerra arroganza di potere

Guerra arroganza di potere

Guerra arroganza di potere, polvere su polvere. La storia non insegna nulla, ci troviamo sempre davanti a nuove guerre con i veri eroi sepolti.   di Michele Luongo Guerra arroganza di potere La storia non insegna Nulla Ci troviamo sempre davanti A nuove guerre, fuoco e sangue. Sulle poltrone Si deride l’umanità, si calpesta l’essere Superbia d’immondi vizi, riempire, prendere  Quanto vuoto circonda la vuotezza Passi e nebbia per oblii…

Svetlana Aleksievič, tenacia e voglia di verità

Svetlana Aleksievič, tenacia e voglia di verità

La Guerra non ha un volto di donna di Svetlana Aleksievič. Gli uomini hanno paura che le donne raccontino tutta un’altra guerra. Una guerra diversa in base alla professione.  di Marianna Alvaro   È grazie alla biografia di Svetlana Aleksievič che si comprendono l’importanza e l’unicità di un testo come La guerra non ha un volto di donna, dal momento che proprio a causa della Censura Sovietica, il volume tardò…

Terrore, modifica e uccide. Ragazzi di zinco

Terrore, modifica e uccide. Ragazzi di zinco

“I ragazzi di zinco” di Aleksievic Svetlana. Si ammazza e si viene ammazzati come soldatini in un gioco di guerra. Si piange forse troppo in silenzio e in silenzio si fanno i conti con un passato che non trova giustificazioni a tanto orrore.  di Francesca Ielpo    Terrore, modifica e uccide. I ragazzi di zinco “Quando tacciono le armi, la guerra ricomincia da capo. Bisogna ripensarla, riviverla. E fa ancora…

Ypres, a Natale i fucili rimasero silenziosi

Natale a Ypres, una fiaba, una leggenda, un racconto, una semplice verita… la luce di un miracolo  tra le trincee  che illumina il cuore e i fucili restano silenziosi… di Michele Luongo   Natale a  Ypres      Sulla terra di nessuno “the no man’s land” Il 25 dicembre 1914 Dai fossati delle  trincee Nel fango e sotto la pioggia Con i cadaveri in decomposizione Tra il Belgio e il Nord della…